Login
Tempo libero * mrs13-superstizione-03 venerdì 16 aprile 2010
Tempo Libero
         
 

ERBE E ARTI MAGICHE

Dr Giuseppe Giordano, erborista




Il mondo dell’erboristeria è spesso accostato al mondo delle favole o della magia.

Le persone più antipatiche poi, venivano considerate stregoni o fattucchiere.

Il merito di ciò è legato all’ignoranza che spinge facilmente la fantasia a dare interpretazioni libere quando la conoscenza non riesce a motivare fatti ed eventi.

Da qui le erbe considerate panacea o “magiche”.

Oggi la conoscenza scientifica, che motiva una laurea specifica in Tecniche Erboristiche presso molte Facoltà di Farmacia, e la cultura media abbastanza elevata, ci aiuta a porre domande che devono avere una risposta motivata ed esauriente.

Facciamo un esempio: ora è di moda il magnesio.

La vecchia magnesia granulare od in polvere, portava magnesio all’organismo; ma in quella forma agevola la digestione o facilita il transito intestinale. I nostri nonni ne facevano largo uso e stavano bene perché alleggeriti e non più appesantiti da lardo, strutto, fritti e “caseula”. Se la nostra alimentazione è corretta, questo rimedio non ci serve più.

Altra cosa è il MAGNESIO MOLECOLARE.

Il magnesio è un minerale di estrema importanza per l'equilibrio dell'organismo.

Le sue funzioni sono molto varie: è importante per la formazione delle ossa e dei denti, indispensabile per l'equilibrio nervoso e per la trasmissione degli stimoli elettrici.

Il suo corretto apporto è in grado di contrastare gli eccessi di sale e di sodio e di favorire l'assorbimento di alcune vitamine.

Infine, regola la contrazione dei muscoli.

Ha una forte azione antidepressiva e difensiva e contribuisce anche a regolare l'insulina e la sensibilità insulinica, intervenendo così nella prevenzione e nella terapia di patologie come il diabete e le malattie cardiovascolari. Il ruolo fondamentale del magnesio è quello legato alla produzione di energia, insieme a calcio e fosforo.

Cosa succede, quando manca?

I più frequenti ed evidenti sintomi provocati da una carenza sono:

Ø       cefalea

Ø       astenia

Ø       nervosismo

Ø       scarsa concentrazione

Ø       disturbi del sonno

Ø       crampi muscolari

 

La tossicità è minima, grazie all’abilità dei reni di eliminare il magnesio in eccesso (sino a 60 g al giorno).

L’erboristeria si offre al pubblico per proporre rimedi utili se scelti appropriatamente, senza la pretesa di operare miracoli o traguardi impossibili. Buona tisana a tutti.


         
Clan Agency
         
Assoetica
         



Copyright (c) 2000-2006
DotNetNuke® is copyright 2002-2010 by DotNetNuke Corporation