Federico Graziani

Nato a Ravenna nel 1975 e Sommelier professionista a 19 anni è il Miglior Sommelier d'Italia nel 1998. Ha lavorato per Marchesi, The Halkin, Cracco e oggi dal 2004 Aimo e Nadia. È laureato in Enologia ad Agraria, Milano. Ha scritto “Grandi Vini di Piccole Cantine” nel 2007 e “Vini d’Autore” nel 2008 con Marco Pozzali, Food Editore. Dal 2008 è l’unico studente italiano del Masters of Wine di Londra, esclusivo e ambito istituto sulla conoscenza del vino. Da qualche mese pubblica con Marco Pozzali e Francesco Orini “Pietre Colorate”. Ama la Borgogna, il Barbaresco, l’Etna Rosso e molti Champagne.
  • Nome: Federico Graziani
  • Qualifica: Autore rubrica Racconti di..vini
  • "TU" in tre pregi e tre difetti:
    Appassionato bevitore, smemorato viaggiatore e folle gentiluomo. Carlotta qui abbiamo un problema perchè FEDE ha scritto in un colore il pregio e in un'altro il difetto nella stessa frase....??? come famo???
  • Che percorso hai fatto per arrivare a collaborare con MRS?
    Corso Vercelli con Carlotta e due chiacchiere sul progetto, un caffè con Anna
  • Lavori con più uomini o con più donne?
    Purtroppo quasi solo con uomini, poche donne nel mondo della ristorazione.
  • Preferisci lavorare con uomini oppure con donne? Perchè?
    Con chi dimostra buon senso, le donne hanno in genere maggiore praticità.
  • Cosa ne pensi della donna del XXI secolo?
    Astuta e intelligente
  • Il tuo rapporto con la politica
    Tra l’intolleranza e l’allergia
  • Il tuo rapporto con la religione
    Personale
  • Il tuo idolo del giornalismo
    Luigi Veronelli
  • Lo scoop giornalistico che avresti voluto fare tu
    Intervista a Emile Peynaud
  • La tua citazione famosa preferita
    "..sogghignando al pensiero di quell’uomo senza canti e senza suoni, senza donne e senza vino, che dovrebbe vivere una decina d’anni più di voi." Giacomo Bologna

Ultimi articoli

Partita a scacchi in Borgogna - Le perle bianche della Cote de Beaune
La scacchiera è ormai pronta e la pedina bianca fa due passi in avanti. Parte avvantaggiata lei, la più interpretata varietà a bacca bianca del mondo. Non vi è angolo della terra che produce vino dove le sue discrete foglie e i suoi piccoli e resistenti grappoli non siano arrivati. E come tutti i prodotti che tendono alla massificazione, è complicato individuarne le differenze e i legami territoriali. Così, il successo dello Chardonnay nel mondo nasce come emulazione di un modello, quello che si...LEGGI

Riesling - Il profumo della terra
Il vino è il prodotto della natura e della complicità dell’uomo con il più ampio prospetto aromatico, la complessità delle sue sostanze odorose non si avvicina neppure lontanamente a quelle degli altri alimenti, vegetali e non.Nella trama dell’uva in evoluzione a mosto e vino  trovano spazio un numero molto elevato di sostanze chimiche volatili definite aromi che magicamente si ripropongono sotto la stessa forma o agglomerate per via della vinificazione o dell’invecchiamento in molecole più comp...LEGGI

Anna Maschio - Passione per l’eccellenza e animo gentile.. ma non solo
La prima volta che ho incontrato Anna Maschio mi aspettavo di conoscere una distillatrice come altre, figlia d’arte e strettamente legata al proprio lavoro. Non è stato così, o più precisamente non solo così. Anna è una persona sottile, composta, sempre delicata nell’espressioni, come nei movimenti. Ci parla con sicurezza e a voce bassa ma decisa, ama l’eccellenza in ogni campo ed è sempre sorridente. Ma partiamo dall’inizio.   Le origini della Bonaventura Maschio risalgono a molto tempo ...LEGGI

ABOUT MONDO ROSA SHOKKING
.history .mission .chi siamo .contattaci .archivio storico

Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni