Jessica Ravera

La mia storia inizia nell’aprile del 1981 in una piccola cittadina vicino all’Austria. Vent’anni più tardi fuggo a Milano dove mi laureo in Lingue. Svolgo mille lavori diversi: danzatrice del ventre, traduttrice di romanzi, guida turistica nei musei ed export manager in un’azienda. Finché in un giorno di pioggia, dopo una crisi isterica, decido che nella vita sarò fedele solo ai miei due grandi amori: l’insegnamento e la scrittura. Ho pubblicato un racconto ambientato in India, due fiabe per bambini e tre romanzi: “I Papaveri crescono anche sull’asfalto”, “Latte di Ragno” e “D’amorire”.
  • Nome: Jessica Ravera
  • Qualifica: Resp. rubrica "Jess & the Dog"
  • "TU" in tre pregi e tre difetti:
    Riciclo la risposta della mia intervista su MRS (anche perché quelli sono e restano)
    Difetti: umorale, disordinata, sempre ansiosa e tesa (ho lo stato psicofisico di un cane sul tram) Pregi: fantasiosa, ironica, entusiasta.
  • Che percorso hai fatto per arrivare a collaborare con MRS?
    Io e la Caporedattrice Carlotta ci siamo ritrovate a “frequentare” la stessa antologia di racconti. Lei mi ha resa oggetto di una sua recensione- intervista al mio ultimo romanzo e io le ho proposto la mia rubrica canina.
  • Lavori con più uomini o con più donne?
    Quando insegno dipende dalle classi che mi capitano.
    Quando scrivo, l’unico maschio che mi gira attorno è Logan, il mio cane.
  • Preferisci lavorare con uomini oppure con donne? Perchè?
    Nel lavoro come nella vita amo stare con gli uomini per la loro semplicità e amo stare con le donne per la loro poliedricità. O viceversa.
  • Cosa ne pensi della donna del XXI secolo?
    Quando nelle foto in bianco e nero vedo le nonne con le amiche da giovani, i loro abiti semplici, il viso acqua e sapone, sedute su un muro spoglio, ma con gli occhi che brillano e il sorriso sereno anche in tempo di guerra, mi chiedo cosa manchi a noi “donne di oggi” per irradiare quella luce.
  • Il tuo rapporto con la politica
    Iniziato e terminato ai tempi della mia infatuazione per il rappresentante d’istituto alle superiori.
  • Il tuo rapporto con la religione
    Mi gioco una citazione di A. Karr: Credo nel Dio che ha creato gli uomini, non nel Dio che gli uomini hanno creato.
  • Il tuo idolo del giornalismo
    Uno su tutti: Tiziano Terzani. Come giornalista e come uomo.
  • Lo scoop giornalistico che avresti voluto fare tu
    Non è il mio lavoro. E comunque sono sempre l’ultima a sapere le cose, figuriamoci fare scoop!
  • La tua citazione famosa preferita
    Non è colpa della fiamma se la falena volandole intorno le scivola dentro e si annienta. (F.Wedekind)

Ultimi articoli

Il temuto momento dell’adolescenza canina - È quando il tuo cane diventa adolescente che iniziano i veri problemi. I piagnucolii e lo sporcare in casa sono nulla in confronto al suo nuovo caratterino!
Ci eravamo salutati questa primavera con Logan ancora ancora cucciolo e ci ritroviamo nel pieno dell’estate con un essere quasi irriconoscibile: nervoso, acido, sempre sulle sue (oddio non che prima fosse un’ incontenibile esplosione di coccole…) e desideroso di indipendenza.Cos’è successo? Niente di grave, superato l’anno si dice che i cani raggiungano la temuta stagione dell’adolescenza. Ora lui ha un anno e tre mesi quindi pienamente nella fase centrale dell’età ingrata.Sfogliando le riviste ...LEGGI

L’area cani: un piccolo mondo a sé. Parte 1 - Le aree cani sono un po’ come i pub: bisogna sceglierle in base a dove si trovano, a come sono e soprattutto a chi le frequenta!
Perché andare in un’area cani? Invece che per strada, al parco, in giardino, in un ranch privato? In una città come Milano l’avere degli spazi riservati ai cani è fondamentale, perché sono un ottimo luogo per farli incontrare tra loro e soprattutto per conoscere altri padroni.Ufficialmente nei parchi cittadini non è consentito lasciare liberi gli animali, ufficiosamente lo fanno un po’ tutti, ma come per ogni cosa sarebbe giusto sapere le regole! E soprattutto avere una perfetta coscienza di sé ...LEGGI

Let is snow, let it snow, let it snow! Parte 2 - La neve ricopre le strade, ovattando la città!
Il cielo oggi ha un colore strano, quasi viola, quasi brillante…Sono originaria di Bolzano e quel cielo lo conosco bene: è un cielo da neve!E infatti qualche ora dopo, dei soffici fiocchi di neve iniziano a scendere sulla Milano che non si ferma mai. Dopo lo stupore infantile iniziale penso: “Oh cavolo!” È la prima volta che Logan vede la neve, chissà come reagirà, ma soprattutto… io volevo starmene sotto il piumone, chi ha voglia di portarlo a giocare al parco?! Io no di certo! Si farà bastare ...LEGGI

ABOUT MONDO ROSA SHOKKING
.history .mission .chi siamo .contattaci .archivio storico

Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni