Maila Daniela Tritto

Maila Daniela Tritto è nata il 25 ottobre 1987 a Venosa (PZ). Ha conseguito la laurea triennale in Scienze della comunicazione e la laurea specialistica in Informazione e sistemi editoriali. Ha svolto alcune esperienze presso case editrici e scrive per diverse testate giornalistiche sia sul Web sia cartacee. È molto interessata ai temi che riguardano le donne
  • Nome: Maila Daniela Tritto
  • Qualifica: Collaboratrice moda & cultura
  • "TU" in tre pregi e tre difetti:
    Pregi: Fantasiosa, determinata, sensibile. Difetti: Impulsiva, permalosa, ansiosa
  • Che percorso hai fatto per arrivare a collaborare con MRS?
    Seguo ormai da anni MRS e mi è sempre piaciuto per la sua linea editoriale, in quanto coinvolge tutte le persone indistintamente. Un giorno mi sono detta che mi sarebbe piaciuto contribuire con i miei articoli, perciò ho parlato con la caporedattrice Carlotta Pistone che mi ha subito spiegato le caratteristiche del progetto stesso e come proporre gli articoli. Da questo momento ho scritto soprattutto di moda, un settore di mio grande interesse, e di cultura
  • Lavori con più uomini o con più donne?
    In passato ho lavorato soprattutto con le donne ma oggi anche con gli uomini. Penso che sia importante lavorare con chi è in grado di creare importanti occasioni in cui ci si può confrontare
  • Preferisci lavorare con uomini oppure con donne? Perchè?
    Preferisco lavorare con chi è professionale perché penso che sia questa la caratteristica più importante, indipendentemente dal sesso
  • Cosa ne pensi della donna del XXI secolo?
    Penso che la donna abbia raggiunto importanti traguardi sia a livello sociale, sia professionale. Eppure c’è ancora molta strada da fare affinché le siano riconosciuti alcuni diritti importanti come quelli che fanno capo all’esperienza lavorativa
  • Il tuo rapporto con la politica
    Come per la cultura, cerco sempre di informarmi anche sugli eventi della politica. È fondamentale crearsi un’opinione in merito per capire gli aspetti importanti della nostra società
  • Il tuo rapporto con la religione
    Sono credente, ma aperta al confronto con altre realtà
  • Il tuo idolo del giornalismo
    Ne ho diversi, tuttavia preferisco Oriana Fallaci e Indro Montanelli
  • Lo scoop giornalistico che avresti voluto fare tu
    Avrei voluto intervistare Coco Chanel
  • La tua citazione famosa preferita
    «Di quante preoccupazioni ci si libera quando si decide non di essere qualcosa bensì qualcuno» (Coco Chanel)

Ultimi articoli

FucinArtis: l’associazione culturale di Spinazzola - Fra le tante iniziative per promuovere la cultura e il turismo in Puglia la sfilata di Alta Moda Fashion Live
«L’eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare», ha detto Giorgio Armani a proposito dello stile e dell’eleganza che ogni persona dovrebbe avere. Perché più della mera apparenza è importante essere riconosciuti per la propria personalità ed è, infatti, quello che traspare dalle parole del noto stilista italiano. Ed è ciò che vuole emergere da Fashion Live, la prima sfilata di moda organizzata dall’associazione di promozione sociale, teatrale, culturale, musicale dello spettacolo FucinArtis d...LEGGI

Dodo orologi: la creatività al passo coi tempi - La nuova collezione si arricchisce dell’esperienza di cinque giovani creativi
Nel 1995 l’azienda Pomellato ha lanciato un secondo brand, Dodo, insieme al quale ha instaurato un rapporto di collaborazione con il WWF Italia. In realtà, il marchio è nato dalla storia di un buffo pennuto che non sapeva volare, vissuto nei luoghi affascinati delle isole Mauritius. Infatti, la Pomellato ha realizzato una serie di charm per celebrare il mondo animale, il cui scopo precipuo è di proteggere la natura attraverso alcune iniziative importanti volte a promuoverne la tutela. Nascono co...LEGGI

Women Fashion Power: la mostra sulla moda a cura di Zaha Hadid - Al Design Museum di Londra vanno in scena gli abiti di Haute Couture indossati negli ultimi 150 anni dalle donne
Fino al 26 aprile 2015 al Design Museum di Londra saranno esposti gli abiti dell’Haute Couture indossati dalle donne negli ultimi 150 anni. La mostra, dal titolo Women Fashion Power, vuole così dare rilevanza a due elementi che sono strettamente connessi fra loro: il mondo delle donne e quello della moda caratterizzati dalle forme, dai desideri e dalle ambizioni. Un’esposizione che è stata curata dall’architetto e designer iracheno naturalizzato britannico Zaha Hadid, la prima donna ad aver rice...LEGGI

ABOUT MONDO ROSA SHOKKING
.history .mission .chi siamo .contattaci .archivio storico

Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni