Valentina Resta

Vivo della mia più grande passione: lo sport!
Il Mio Blog: valeresta.wordpress.com
  • Nome: Valentina Resta
  • Qualifica: Collaboratrice sport
  • "TU" in tre pregi e tre difetti:
    Pregi? Solare, intraprendente, determinata
    Difetti? Puntigliosa, testarda, ansiosa
  • Che percorso hai fatto per arrivare a collaborare con MRS?
    Due intensi anni di giornalismo sportivo e un incontenibile bisogno di scrivere
  • Lavori con più uomini o con più donne?
    Per la maggior parte uomini, ma anche con donne che fanno la differenza
  • Preferisci lavorare con uomini oppure con donne? Perchè?
    Non faccio distinzioni, valuto la persona, non il sesso. Agli uomini mi lega una sfrenata passione per il calcio. Alle donne questo e molto, molto altro
  • Cosa ne pensi della donna del XXI secolo?
    Vincitrice di tante battaglie, è ancor lontana dal chiudere la guerra
  • Il tuo rapporto con la politica
    Informata, ma misurata, non amo gli eccessi
  • Il tuo rapporto con la religione
    Cattolica non esattamente praticante, dubbiosa…
  • Il tuo idolo del giornalismo
    Nessun idolo, mi piacerebbe un giorno poter scrivere il mio nome
  • Lo scoop giornalistico che avresti voluto fare tu
    Calciopoli
  • La tua citazione famosa preferita
    “La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha” (Oscar Wilde)

Ultimi articoli

Calciatori, tenete a bada le Wags! - Se fino a qualche anno fa il giocatore scontento manifestava la propria irrequietezza discutendo con allenatore e società, oggi accade sempre più di frequente che a esprimere il malcontento non sia l’atleta, ma la sua dolce metà
La libertà di opinione nell’era dei social network è decisamente sopravvalutata. Lo è sempre, lo è anche al di fuori dell’universo virtuale, lo è fin troppo. Molto spesso ci dimentichiamo che non sempre possiamo dire tutto quel che pensiamo, che deve esistere un filtro da pensiero e parola, scritta o parlata, quel filtro che ci distingue dagli animali. Ma lo è soprattutto nel regno di Facebook, Instagram e nella terra dei cinguettii, in quel Twitter fertile di pensieri, commenti irriverenti, irr...LEGGI

Lauren Hill: “Coach, un’ultima partita!” - “Coach, voglio giocare un’ultima partita”, l’ultimo desiderio di Lauren Hill, diciannovenne studentessa e giocatrice di basket americana, malata terminale
Mi piace scrivere. Non di un argomento in particolare. Mi piacciono le belle storie, quelle che lasciano il segno. Quelle che torni a casa la sera e non puoi fare a meno di divulgare. Quelle sulle quali rimugini per giorni. C’è però un tema che mi terrorizza e dal quale mantengo solitamente le distanze: la morte. Ancor prima, la malattia.Ma da storie come quella che sto per raccontare non posso, non possiamo, che trarre stimoli di vita, di rispetto per la vita, di gioia di vivere.  Lauren Hill h...LEGGI

La gioia di Jay, il cuore di Samaras - Ha commosso il mondo intero l'addio al Celtic di Giorgos Samaras che saluta Glasgow e porta in spalla Jay, un bambino tifoso affetto dalla sindrome di down
Non solo Genny a’ Carogna, per fortuna. Quando lo sport ci regala emozioni come quella che ha travolto un ragazzino disabile in Scozia durante i festeggiamenti del campionato vinto dal Celtic, non c’è spazio per polemiche, accuse, invettive sprezzanti contro un calcio malato. Perché il calcio non è tutto malato, perché scene come questa sono reali, ci sbattono davanti uno scorcio di verità che non è possibile, né giusto, ignorare. E ci fanno rivalutare uno sport capace, come pochi, di far batter...LEGGI

ABOUT MONDO ROSA SHOKKING
.history .mission .chi siamo .contattaci .archivio storico

Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni