SEARCH

Ricerca di "Arabia Saudita" ha dato 17 risultati.

 Pagine (17)Persone (0) 
Velo: "E' meglio" scoprire il volto
Quando e se in Francia verrà approvata la legge che vieta il velo integrale (burqa e niqab), sulla donna musulmana graverà un problema che pochi riescono a cogliere: se rispetterà la legge, rischierà di essere condannata dagli imam più radicali per l'accettazione di un "malcostume" imposto da uno Stato "infedele". ...
http://mondorosashokking.com/Fresca-Di-Giornata/Velo:--E'-meglio--scoprire-il-volto/
Arabia Saudita e Iran, due volti della repressione sessuale
In Arabia Saudita è assolutamente vietato socializzare fra donne e uomini non imparentati fra loro. E’ tassativamente vietato a una donna uscire di casa senza il permesso di un parente maschio. E’ rigorosamente proibito organizzare feste con un pubblico misto maschile e femminile. Sono queste le regole che hanno...
http://mondorosashokking.com/Fresca-Di-Giornata/Arabia-Saudita-e-Iran--due-volti-della-repressione-sessuale/
Arabia Saudita, abusi sulle infermiere filippine
L’emigrazione, talvolta, si trasforma in un inferno. Specie per le donne che, dal Sud Est asiatico cercano lavoro in Arabia Saudita, dove la facilità di trovare un impiego attira sempre più emigranti dall’Asia orientale. Basta andare su Internet per trovare una serie infinita di richieste “urgenti” di infermiere...
http://mondorosashokking.com/Fresca-Di-Giornata/Arabia-Saudita--abusi-sulle-infermiere-filippine/
Arabia Saudita: la polizia reprime, le donne si ribellano
Ad Al Mubarraz, Arabia Saudita, si è realizzato, almeno per un giorno, il sogno di tutte le femministe arabe. Un agente della polizia religiosa è stato picchiato da una donna. Nel gergo giornalistico, è la classica notizia in cui è “l’uomo che morde il cane”. Come è potuto accadere? Il poliziotto della Commissi...
http://mondorosashokking.com/Fresca-Di-Giornata/Arabia-Saudita--la-polizia-reprime--le-donne-si-ribellano/
La velata tolleranza
La Francia sta compiendo una scelta importante: il burqa e il niqab, le due forme di velo integrale islamico, verranno vietati. La nuova norma punisce severamente, con pene pecuniarie e carcerarie, soprattutto chi impone il velo integrale che copre volto e identità di una donna. Il burqa e il niqab vengono considera...
http://mondorosashokking.com/Guru-Meditation/La-velata-tolleranza/
Maureen Dowd: Una guida per ragazze per viaggiare in Arabia Saudita
Maureen Dowd è un’opinionista del The New York Times e vanta un curriculum eccezionale soprattutto considerando l’ambiente difficile e competitivo in cui è riuscita ad inserirsi egregiamente. La sua carriera presso il quotidiano newyorkese è iniziata nel 1983 prima come reporter metropolitana, diventando solamen...
http://mondorosashokking.com/MRSglobetrotter/Maureen-Dowd:-Una-guida-per-ragazze-per-viaggiare-in-Arabia-Saudita/
In Arabia Saudita le donne si raccontano sui blog
Emam Al Nafjan ha 34 anni ed è madre di 3 bambini. Come tutte le donne che vivono in Arabia Saudita conduce un'esistenza dettata da numerosi obblighi e censure e da pochissimi diritti. E questa condizione le impedisce di esprimere in pieno se stessa e la sua femminilità. Ha però studiato negli Stati Uniti...
http://mondorosashokking.com/MRSglobetrotter/In-Arabia-Saudita-le-donne-si-raccontano-sui-blog/
L'Arabia Saudita difenderà le donne all'Onu
Alla fine, in un modo o nell’altro, l’Onu doveva farci ridere, per non piangere. Nella rosa dei candidati per la nuova Agenzia per le Donne c’era l’Iran. Sì, proprio la Repubblica Islamica in cui le donne, di fronte a un giudice, contano la metà, devono girare per strada solo se coperte dal velo nero (non di altri c...
http://mondorosashokking.com/Fresca-Di-Giornata/L'Arabia-Saudita-difenderà-le-donne-all'Onu/
Arabia Saudita, il re promette il voto alle donne
Novità impressionante dal Golfo Persico: le donne in Arabia Saudita avranno diritto di voto! Per ora si tratta di una promessa, neanche messa nero su bianco. Però è stata annunciata da re Abdullah, sovrano assoluto della monarchia saudita, secondo un articolo del quotidiano governativo Al Watan. Dunque una fonte più ch...
http://mondorosashokking.com/Fresca-Di-Giornata/Arabia-Saudita--il-re-promette-il-voto-alle-donne/
L’8 marzo ricordiamo le streghe condannate a morte (ancora oggi)
L’8 marzo è la giornata della donna e dei suoi diritti. L’8 marzo 1908 un incendio in una fabbrica di New York provocò la morte di 129 operaie. Tre anni dopo veniva celebrata per la prima volta la Giornata Internazionale della Donna.Visto che si tratta di una celebrazione storica, è bene ricordare cosa fosse la condizi...
http://mondorosashokking.com/Fresca-Di-Giornata/L-8-marzo-ricordiamo-le-streghe-condannate-a-morte--ancora-oggi-/
Libia, non è una rivoluzione per donne
Libia, seconda settimana di intervento militare umanitario. Si può dire che la guerra sia fatta per motivi politici. Si può dire che sia iniziata per fermare una repressione. Si può sospettare (è lecito anche questo) che vi siano dietro ben altri interessi petroliferi. Una sola cosa non si può dire: che sia stata lanci...
http://mondorosashokking.com/Guru-Meditation/Libia--non-è-una-rivoluzione-per-donne/
Niente voto alle donne saudite
Parola di re? Parola torna indree… si potrebbe rispondere in milanese. Re Abdullah II d’Arabia Saudita aveva promesso il voto alle donne all’inizio del mese. Noi ne avevamo dato notizia il 5 marzo. Già allora c’era di che esser diffidenti, perché non lo aveva promesso lui personalmente, con un discorso pubblico (che no...
http://mondorosashokking.com/Fresca-Di-Giornata/Niente-voto-alle-donne-saudite/
Jamila è libera. Ma chi riporta in vita Noor e Hina?
Jamila e Noor sono i due casi della repressione familiare islamica in pieno Occidente. Una, in Italia, è una storia a lieto fine. Almeno per ora. L’altra, negli Stati Uniti, si è conclusa nel peggiore dei modi: ammazzata lei e, da oggi, in galera il padre.La storia di Jamila, ragazza pakistana di Brescia, è uscita su t...
http://mondorosashokking.com/Guru-Meditation/Jamila-è-libera--Ma-chi-riporta-in-vita-Noor-e-Hina-/
Omofobia
Nella Giornata Mondiale contro l'Omofobia in Italia abbiamo una notizia cattiva e una... cattiva. La cattiva notizia è che il nostro Paese registra, anche all’alba del 2011, il più alto tasso di odio contro i gay in tutta Europa. L’altra cattiva notizia è che sta arrivando una legge contro l’omofobia che crea una nuova...
http://mondorosashokking.com/Guru-Meditation/Omofobia/
Il lento risveglio delle saudite
In questi anni stiamo assistendo a un lento risveglio delle donne saudite. Segregate, discriminate dalla legge religiosa che vige nel regno, stanno dimostrando di voler rialzare la testa e conquistare pari diritti di cittadinanza. La protesta è sia individuale che collettiva. Protesta individuale, fatta di piccoli gest...
http://mondorosashokking.com/Fresca-Di-Giornata/Il-lento-risveglio-delle-saudite/
Women2Drive, la rivolta delle saudite al volante
Arabia Saudita, un mese fa era stata una sola coraggiosa, Manal al Sharif, a mettersi al volante di un’automobile e a riprendersi in video, come gesto di protesta. Alle donne, fra le altre e numerose discriminazioni, è anche negato il diritto di guidare. Oggi, come previsto da tempo, la protesta è diventata di gruppo. ...
http://mondorosashokking.com/Fresca-Di-Giornata/Women2Drive--la-rivolta-delle-saudite-al-volante/
Arabia Saudita, dieci frustate per la donna che guida
In Arabia Saudita si notano sempre dei brutti passi indietro dopo ogni passo avanti.Il passo avanti risale a due giorni fa: re Abdullah ha promesso il voto alle donne nelle prossime elezioni del 2015. Lo aveva già ventilato per le consultazioni locali di quest’anno, ma poi aveva cambiato idea. Anche per “colpa” della P...
http://mondorosashokking.com/Fresca-Di-Giornata/Arabia-Saudita--dieci-frustate-per-la-donna-che-guida/
ABOUT MONDO ROSA SHOKKING
.history .mission .chi siamo .contattaci .archivio storico

Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni