Rudy Zerbi correrà per Pangea la Milano City Marathon

Non importa saper correre anche tu puoi aiutare i Fund Runner a raggiungere l'obiettivo!

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Il 31 marzo, durante una serata al Tip & Coffe di Milano, sono state presentate le squadre che correranno per Pangea nell'edizione 2011 della Milano City Marathon. Mondo Rosa Shokking c'era e abbiamo intervistato Rudi Zerby, noto personaggio televisivo italiano, conduttore di Radio Dj, oltre che "Fund Runner" per Pangea.

Come è nato il sodalizio con Pangea?
Il sodalizio con Pangea è nato inizialmente grazie ad un'amica comune che per Pangea ha fatto uno spot. Me ne ha parlato molto e grazie a lei ho scoperto che finalmente c'è qualcuno che dietro ad un nome che ormai non muove più quello che dovrebbe muovere nelle nostre coscienze, cioè la beneficenza, fa qualcosa di concreto che si vede si sente e soprattutto si capisce. Quindi mi sono appassionato, ho conosciuto tutti quelli che lavorano per Pangea e ho deciso che in mezzo a tante cose che mi vengono proposte avrei voluto dare una mano anch'io.

Per una volta un uomo che corre per le donne e non dietro alle donne.. come mai?
Io ho smesso di correre dietro alle donne quando ho visto che non c'erano speranze (ndr.: ride). Non ci sono speranze neanche nel correre, però ho capito che forse provando a mettere la faccia e non le gambe qualcosina si può fare. Quindi ci metto la faccia, cercando di correre, e qualcosa si ottiene lo stesso!

Ma è la prima volta che corri?
No, io ho un passato breve da runner, un tentativo di un paio d'anni. Con alcuni amici, tra i quali Gianni Morandi e Giovanni Terzi - che è assessore qui a Milano –, ho iniziato a correre in Liguria, dove abito e sono stato residente per tanti anni. Da lì abbiamo fatto un po' di mezze maratone, mentre di maratone intere non ne ho mai fatte nella mia vita.. quindi sono un mezzo runner.

Chi sono i tuoi compagni di squadra?
Oddio, io dico sempre la verità quindi devo risponderti che non lo so! E' una squadra che Pangea sta costruendo apposta per cercare di farmi fare la figura meno brutta possibile. Quindi dovrebbero essere, anzi spero che siano, tre che corrono moltissimo, che faranno un tempo molto basso nelle prime tre parti della staffetta.. poi arrivo io e rovino tutto, però portiamo a casa il risultato lo stesso.

So che Pangea lancia in parallelo una maratona di raccolta fondi. Qual è il vostro obiettivo e come pensi di raggiungerlo?
Questa è la maratona che mi piace di più correre! Abbiamo un obiettivo a breve termine importante, cioè quello di riuscire entro il 10 di aprile a raccogliere i fondi per  mandare  a scuola per un anno 100 bambine disabili di uno slum di Calcutta. E' un obiettivo importante che mi tocca particolarmente e per riuscire a concretizzarlo mi calerò nei panni di "fund runner". Ognuno di noi "fund runner" dovrà provare ad avvicinare a questa causa il maggior numero di amici possibile cercando di farli contribuire. Non si tratta solamente di raccogliere soldi ma di riuscire a far capire, come Pangea fa con noi, perchè si raccolgono questi soldi. E' un compito divertente: innanzi tutto ci dà la possibilità di capire chi, tra i tanti numeri che abbiamo nell'agenda del telefono, sono gli amici veri e chi no – cancellando quindi quelli che non lo sono. E poi ci permette di capire tra i nostri amici veri quali sono quelli generosi. Io conto molto sugli amici generosi che ho, e il mio obiettivo e di raggiungere i 4000 euro, che è una cifra importante ma fattibile. Pensare che con 40 euro si possa mandare una bambina a scuola per un anno intero mi fa riflettere, considerato che noi la stessa cifra la spendiamo in una serata per uscire a mangiare una pizza e vedere un film, anzi a volte ne spendiamo di più, a dir la verità, e mi vergogno moltissimo. Piuttosto sto a casa un mese volentieri e mando a scuola tutte le bambine che riesco.

Fatti una domanda e datti una risposta?
Ce la farò a fare questi sette kilometri di corsa? No..! (ndr.: ride). Ma no, ce la farò eccome, a correre la maratona e a raccogliere i fondi, a costo di mettermi con la scatoletta in mezzo a Corso Vittorio Emanuele il sabato pomeriggio da solo!

Anche noi possiamo aiutare Rudy e Pangea a raggiungere l'obiettivo. Basta andare sul sito http://www.iodono.com/fondazionepangeaonlus e fare la nostra donazione. E' facilissimo, è sicuro, riceverete in tempo reale una mail per informarvi che la donazione è andata a buon fine.. ci vogliono solo un paio di minuti per regalare ad una bimba un sorriso e colorare il suo futuro di Rosa Shokking!




 
Tag:  Pangea, Rudy Zerbi, Milano City Marathon, Bambine di Calcutta, Fund Runner

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni