Galileo Reposo

Direttamente dall'edizione 2010 di Identità Golose, Intervista enogastronomica liberamente ispirata al gioco di Proust con i migliori talenti della cucina.. stellati e in erba

di Anna Battaini

Pubblicato lunedi, 12 luglio 2010

Rating: 4.0 Voti: 13
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Foto Brambilla - Serrani courtesy of Identità Golose
Qual è il tuo primo ricordo legato al cibo?
La pizza che mi faceva mia madre da bambino. Io e i miei fratelli, siamo in quattro, eravamo in cucina con mio padre, e la mamma la mattina presto ci faceva la pizza che poi mangiavamo a pranzo.

Qual è la caratteristica principale del tuo carattere?
Sono allegro, e chi mi conosce può confermarlo.

Qual è l'ingrediente che usi di più in cucina?
Essendo un pasticcere, tanta farina e zucchero. Se invece vuoi sapere qualcosa riguardo agli aromi, amo il cioccolato ma sicuramente di più gli agrumi. Infatti il dolce che ho presentato ad Identità Golose era a base di agrumi.

E quello che cerchi di usare il meno possibile?
Non uso mai margarina o vanillina.

Quando non cucini qual è la tua attività preferita?
Leggo molto e mi piace il cinema. Inoltre non smetto mai di studiare e documentarmi per il mio lavoro.

Se potessi riportare in vita uno chef scomparso e farti regalare una ricetta, chi sceglieresti?
Brillat Savarin sicuramente. Il capostipite di tutti i pasticceri del mondo.

Qual è il tuo motto?
Non ne ho uno in particolare, però bisogna cercare di godersela il più possibile.

Quale consideri il tuo più grosso successo?
Sicuramente aver partecipato ad Identità Golose è un grosso successo.

Il momento più felice della tua vita?
Il giorno del mio matrimonio

Per quale personaggio storico avresti voluto cucinare?
Garibaldi

A quale avresti volentieri aggiunto un pizzico di veleno nel piatto?
Quelli che nel secolo scorso hanno contribuito a distruggere la stabilità europea come Hitler o Mussolini.

La tua più grossa stravaganza?
Non so se si può dire.. mi piace l'intimo tutto colorato.

La cucina è una forma d'arte, parlando di altre forme d'arte, chi è il tuo pittore favorito?
La pittura mi piace moltissimo e penso che l'arte contemporanea sia importantissima e ammiro le opere di Pierre Fernandez Arman

E il compositore?
The Clash

L'ultimo libro che hai letto?
"Eppur si cuoce, conversazioni filosofico-gastronomiche tra Galileo Galilei e Pellegrino Artusi" di Lucio Braglia.

Quale tema musicale potrebbe essere la colonna sonora della tua vita?
Una canzone dei Clash

Le donne passano ore e ore in cucina nell'arco della loro vita, eppure gli chef più famosi del mondo sono da sempre quasi tutti uomini. Sai dirmi perché?
La cucina è una professione di grande sacrificio e farla ad alti livelli è triplamente faticoso. Tanto fa la resistenza fisica. Inoltre ho potuto riscontrare che spesso le donne sono più propense a formare una famiglia che a dedicarsi 100% al lavoro.

Hai mai usato una delle tue ricette per sedurre?
Sempre!

Ha funzionato?
Certo.

Regaleresti una ricetta alle donne rosa shokking?
Certo vi regalo la granita al Franciacorta
Tag:  Galileo Reposo, granita al franciacorta, chef, Identità Golose

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni