“A proposito di Steve”: al cinema la nuova commedia di Sandra Bullock.

Dal 25 giugno al cinema il film per cui l’attrice Oscar 2010 ha vinto il premio come peggior attrice del 2010!

di Elena Maria Manzini

Pubblicato giovedì, 24 giugno 2010

Rating: 4.0 Voti: 9
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Non era mai successo che lo stesso anno, la stessa attrice fosse elevata all’Olimpo dei migliori attori di tutti i tempi vincendo l’Oscar per un film e poche ore prima avesse ricevuto il temutissimo Razzy per la peggior interpretazione in un altro. Questo "onore" è toccato a Sandra Bullock che, contrariamente a quanto accade di solito, si è presentata personalmente a ritirare la sua Pernacchia (come vengono rappresentati i Razzies) per “A proposito di Steve”, di cui e’ anche produttrice.

Il film, in effetti, commette tutti gli errori tipici della pellicola non riuscita: i personaggi sono stereotipati, le battute e le situazioni assurde e gli attori si impegnano a metà perché sanno di avere per le mani un copione banale. Detto ciò, “A proposito di Steve” non è un film così pessimo da farvi pentire di averlo visto e ha qualche lampo di comicità, soprattutto grazie all’interpretazione della Bullock. 

Il problema principale è rappresentato dalla trama: Mary è una ragazza molto intelligente e strampalata che inventa cruciverba per il giornale locale. Visto che vive ancora con i suoi ed e’ single, la madre le organizza un appuntamento al buio con Steve. Iniziano i soliti guai perché alla porta si presenta l’affascinante e superfisicato cameraman di una fantomatica CCN per il quale Mary perde immediatamente la testa, ma non è ricambiata. E se vi dico che l’attore è Bradley Cooperimmaginate anche perché, appena salita sull’auto del suo accompagnatore, Mary gli si getta addosso per togliergli la camicia! Dopo una mediocre ora di film in cui Mary rincorre e Steve scappa, gli spettatori sono premiati da un finale non scontato anche se, come accade spesso nel cinema americano, molto buonista.

Non vi biasimo se la domanda che vi state ponendo e’: perché questo film di Sandra e’ stato distribuito al cinema mentre “The Blind Side”, per il quale ha vinto meritatamente l’Oscar, e’ uscito direttamente in DVD?

Anche qui la trama si rivela il problema principale. “The Blind Side” racconta la storia vera di una donna del sud conservatore degli Stati Uniti con una perfetta famiglia borghese che decide di adottare un ragazzo di colore diciassettenne quasi analfabeta. Il giovane si rivela un vero talento sportivo e avrà la possibilità di scegliere fra i migliori college americani che lo vogliono nella loro squadra di football. A quanto pare i distributori diffidano dei film sul football che hanno deluso al botteghino più di una volta,  non rendendosi conto di privare il pubblico cinematografico di una storia toccante e di un’interpretazione di Sandra Bullock veramente ispirata.

Se vi piace questa fantastica attrice oltre che al cinema e in DVD potete godervela su Canale 5 martedì 29 giugno in una delle sue migliori commedie, “Two weeks notice - Due settimane per innamorarsi” con Hugh Grant, che chiude il ciclo di 4 film dedicato a lei dalla rete televisiva.
Tag:  Sandra Bullock, A proposito di Steve, The blind side, Two weeks notice, Oscar

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni