A.C.A.B. All Cops Are Bastards di Stefano Sollima

La vita esagerata dei celerini: vendette personali, xenofobia e ingiustizie sociali

di Olivia Saccomandi

Pubblicato martedi, 7 febbraio 2012

Rating: 4.1 Voti: 36
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Tratto dall’omonimo romanzo di Carlo Bonini, il film A.C.A.B. mostra la vita di cinque celerini vista da vicino, attraverso l’occhio della telecamera.
 
La visione proposta è molto simile a un documentario-verità. La pellicola, infatti, ripercorre tristi momenti di vera cronaca nera italiana, come l’omicidio dell’ispettore di polizia Filippo Raciti o quello del tifoso laziale Gabriele Sandri. In tutti i casi, il punto di vista è quello dei celerini della divisione di Roma, uniti da anni di servizio insieme e bersagliati di continuo, sia fisicamente che moralmente, da criminali, tifosi violenti e skinhead.

I protagonisti Cobra (Favino), Negro (Nigro) e Mazinga (Giallini) hanno creato negli anni un legame indissolubile: come una setta, come fratelli di sangue e, proprio in nome dell’affetto che li lega, finiscono per spalleggiarsi e 
coprirsi a vicenda, dimenticando troppo spesso il loro ruolo istituzionale.
Sono coinvolti in situazioni estreme, e per questo spesso può risultare difficile decidere come agire; seguire le regole, però, sembra un’alternativa inammissibile. L’unico modo per sopravvivere è farsi giustizia da soli.
 
Il regista Stefano Sollima (già noto per “Romanzo Criminale – La serie”) solleva nello spettatore il dubbio che il delirio d’onnipotenza, che colpisce il celerino Cobra e i suoi fratelli, possa portare a conseguenze nefaste. L’unico personaggio controcorrente, che si staglia in questo grigio quadro, è Adriano (Diele); forse non è leale nei confronti della squadra come gli altri “celerini bastardi”, ma, come dice lui stesso, ha ancora presente cosa voglia dire la parola onestà e sarà proprio lui a disinnescare il circolo vizioso di vendette personali perpetuato dai colleghi.
 
Questo film, seppur interessante e coinvolgente, risulta troppo furbo e ammiccante. Lascia inoltre nello spettatore la paradossale sensazione di aver assistito a una doco-fiction: ci si trova di fronte a una storia ispirata a vicende realmente accadute, che presenta, per contro, connotati televisivi, costruiti, e pertanto, a tratti, fasulli.

Una cosa, però, è certa: la violenza e l’odio di questo film rispecchiano, purtroppo, una realtà fin troppo attuale.
 

A.C.A.B. All Cops Are Bastards
Regia: Stefano Sollima
 
Cast: Pierfrancesco Favino, Filippo Nigro, Marco Giallini, Domenico Diele
Genere: Poliziesco
Paese: Italia 2011
Durata: 112 min
Nelle sale cinematografiche: 27 gennaio 2012
Durata: 112 min
Tag:  ACAB, All cops are bastards, Stefano Sollima, Poliziesco, Pierfrancesco Favino, Filippo Negro

Commenti

10-02-2012 - 18:39:35 - Andrea
Il regista però si chiama Sollima e non Sollimi. :-)
10-02-2012 - 19:49:00 - Carlotta
Colpa della caporedattrice... Ho aggiunto io il nome sbagliato nel titolo.. :-))
12-02-2012 - 12:41:49 - Andrea
Forgiven!
Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni