A dangerous method di David Cronenberg

Passione e psicologia nell'ultimo perfetto, seppur deludente, film di David Cronenberg

di Andrea Tonetti

Pubblicato venerdì, 14 ottobre 2011

Rating: 4.3 Voti: 11
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Primi del 900.
La giovane Sabina Spielrein viene ricoverata, in preda a un attacco isterico, in una clinica nei pressi di Zurigo.
Qui esercita la professione medica Carl Gustav Jung.
 
Affascinato dalla giovane, e dal suo trarre eccitazione dalle punizioni, decide di assisterla instaurando con lei un legame profondo che li porterà a essere amanti.
Sullo sfondo della loro relazione il difficile rapporto tra Jung e Freud, i loro incontri, le loro lunghe discussioni e le loro lettere.
 
La passione di Jung per Sabina diventa motivo di rottura tra i due, anche a causa del differente approccio nei confronti della psicologia da parte di Jung e Freud: il primo spirituale, l’altro più materiale Freud.
 
Alla fine tutti si allontaneranno da tutti.

Non è facile analizzare un film come A dangerous method poiché, pur non avendo nulla di sbagliato, delude se si pensa che è un film di David Cronenberg. Il regista canadese risulta infatti decisamente fuori luogo rispetto ad altri lavori come Existenz, A history of violence o Crash.
Mancano in questo film tutte le capacità direttive e le idee stilistiche/narrative dei precedenti.
 
Il film è perfettamente diretto e recitato, con una Keira Kightley e un Vincent Cassel perfetti, ma è un'opera che avrebbe potuto dirigere James Ivory o Stephen Frears, non Cronenberg.
 
Per la natura dell'argomento trattato, inoltre, il film è incredibilmente verboso e non c'è una sola scena di silenzio per tutti i 100 minuti della pellicola.
Superlativa la prova di doppiaggio di Federica de Bortoli, voce di Keira Kightley.
 
Forse varrebbe la pena di riguardare Prendimi l'anima di Roberto Faenza che tratta, pur in maniera diversa, lo stesso episodio.
 
Da non vedere se vi aspettate un film di Cronenberg come i precedenti.

 
regia di David Cronenberg 

cast: Viggo Mortensen, Michael Fassbender, Keira Knightley, Vincent Cassel, Sarah Gadon, Katharina Palm, André Hennicke, Arndt Schwering-Sohnrey, Christian Serritiello
genere: drammatico
durata: 93 min
uscito in Italia: 30 settembre 2011

Tag:  A dangerous method, David Cronenberg, Viggo Mortensen, Keira Knightley, Vincent Cassel, Freud, Jung, psicologia, Federica De Bortoli

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni