Come ammazzare il capo 2 di Sean Anders

Sequel di un simpatico film che scade a causa della volgarità gratuita

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Nick, Dale e Kurt hanno lasciato i loro lavori e si sono messi in proprio. Hanno creato il doccia amico, una sorta di lavaggio automatico per chi si fa la doccia. Dopo aver presentato la loro invenzione in televisione, vengono contattati da Burt Hanson e da suo figlio Rex. I due fanno un ordine per 100.000 unità. Costretti a chiedere un prestito per evadere l’ordine, i tre si indebitano oltre le loro possibilità. Terminata la produzione, Hanson cancella l’ordine per farli fallire, rubargli il brevetto e guadagnare producendo in Cina. Stanchi di essere sempre abusati da tutti, Nick, Dale e Kurt decidono di rapire Rex per chiedere il riscatto. Il ragazzo, accortosi delle loro intenzioni, si autorapisce per rubare i soldi al padre che, secondo lui, non lo ha mai amato. Per avere consigli sul rapimento si rivolgono nuovamente a Fottimadre Jones e al vecchio capo di Nick, in galera per aver ucciso l’amante della moglie. Il trucco funziona, ma ciò che nessuno sa è che Rex ha in mente un piano diabolico, che metterà i tre amici in guai enormi, dai quali cercheranno di uscire, come sempre, in modo roccambolesco, grazie anche a Julia, la dentista ninfomane.

Tutto ciò che c’era nel primo film è inesistente nel sequel.

Regista, produttori e attori hanno clamorosamente abbassato il livello scadendo continuamente sul volgare.

I doppi sensi, nemmeno troppo velati, i giochi di parole sessuali e le situazioni ambigue si sprecano. Il salto mortale della sceneggiatura per poter coinvolgere nuovamente Jennifer Aniston, è qualcosa di vergognoso.

Lei e il suo club di dipendenti dal sesso, la sua crociata “convertiamo un gay” e il dialogo “Vado a fare pipì” “Lasciamene un po’, ho tanta sete!”, rappresentano un livello talmente basso da essere disgustoso.

Dispiace vedere il coinvolgimento di Chris Waltz in questa porcata, ma fortunatamente ha scelto di ritagliarsi un ruolo molto marginale.

I migliori restano Kevin Spacey e Jamie Foxx. Tutto è tirato troppo per le lunghe, seguendo il credo che un gioco stirato fino allo sfinimento possa far ridere di più.

Tutto da rifare, ma speriamo non accada.


Come ammazzare il capo 2
Regia di Sean Anders
 
Titolo originale: Horrible Bosses 2
Cast: Jason Bateman, Charlie Day, Jason Sudeikis, Jennifer Aniston, Jamie Foxx
Genere: Commedia
Durata: 108 min
Nelle sale italiane: da giovedì 8 gennaio '15






 
Tag:  Come ammazzare il capo 2, Sean Anders, Jason Bateman, Charlie Day, Jason Sudeikis, Jennifer Aniston, Jamie Foxx

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni