Educazione Siberiana di Gabriele Salvatores

Anche i criminali onesti hanno delle regole e le regole sono fatte per essere infrante

di Andrea Tonetti

Pubblicato martedi, 5 marzo 2013

Rating: 4.8 Voti: 16
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Prima della caduta del comunismo, nella Russia non ancora di Putin, a Sud del fiume Nistro, vive una comunità, un clan di Siberiani che educa i figli alla violenza ma anche al rispetto di alcune regole.

Qui crescono Kolima e Gagarin seguendo i consigli del saggio nonno Kuzja.

Ma il crollo del muro di Berlino porta la caduta di molti equilibri e anche il clan deve fare i conti con i tempi che cambiano; tempi diversi portano forme di criminalità diversa e senza regole. Kolima crede ancora negli insegnamenti del nonno, Gagarin, tornato da 7 anni di galera, è avido e vuole tutto e subito.

La loro amicizia in comune con una ragazza disturbata sarà l'inizio della fine, i due prenderanno strade diverse per incontrarsi un'ultima volta per la resa dei conti.

Educazione Siberiana racconta una storia di formazione, il passaggio a una vita adulta di violenza e illegalità nello stravolgimento sociale portato dal crollo dell'ideologia comunista.

Usando attori sconosciuti, alcuni esordienti, e altri decisamente più famosi, come John Malkovich e Peter Stormare, Gabriele Salvatores non racconta nulla di nuovo.

La trama è la stessa di altri film sullo stesso tema (come per esempio C'era una volta in America di Sergio Leone), cambiano l'ambientazione e il contesto storico. Proprio quest'ultimo è perfettamente ricostruito grazie anche alle location, tutte originali e realmente fredde, scelte per girare il film.

La scritta che appare nei titoli di coda, "Tratto dal libro di Nicolai Lilin", è fuori luogo. Il film si dovrebbe definire "Liberamente ispirato al libro di Nicola Lilin", perché racconta una storia che nel libro non esiste, riportando solo alcuni personaggi e limitando molte spiegazioni.

Ho lasciato il libro a metà e non ho apprezzato particolarmente il film, anche se devo riconoscere la capacità di Salvatores e il coraggio nell'affrontare sempre generi diversi.


EDUCAZIONE SIBERIANA
Regia di Gabriele Salvatores

Con: Arnas Fedaravicius, Vilius Tumalavicius, Eleanor Tomlinson, Jonas Trukanas, Vitalji Porsnev
Genere: Drammatico
Durata: 110 min
Nelle sale italiane: giovedì 28 febbraio '13

Tag:  Educazione Siberiana, Gabriele Salvatores, clan, Russia, caduta Muro di Berlino, violenza, criminalità

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni