Il Seminarista di Gabriele Cecconi

Uno sguardo oltre il cancello di un seminario negli anni in cui diventare prete era una valida alternativa

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Italia, 1959.
Guido, dieci anni, entra in Seminario sperando di diventare sacerdote.

Quasi subito capisce che essere seminarista significa non avere una volontà propria, ma sottostare alle regole imposte dalla dottrina e dalla disciplina.
La repressione sessuale, le confidenze con i compagni, la società ristretta fatta di soli uomini fanno prendere consapevolezza a Guido di non aver fatto la scelta giusta.

Affascinato da una ragazza che ama segretamente, e con cui dialoga attraverso il cancello del Seminario, Guido cercherà di resistere, ma l’amore e il desiderio di indipendenza saranno più forti di una vocazione già debole in partenza.

Film indipendente, in bianco e nero, 100 minuti di durata, Il Seminarista ci accompagna all’interno di una scuola di formazione per giovani preti.

I rituali, le preghiere, le punizioni e tutto ciò che già, grazie ad altri film conosciamo già, vengono mostrati sequenza dopo sequenza.

La repressione degli istinti in nome di un bene superiore, non trova conferme in alcune figure di riferimento, come il prete pedofilo. E la correttezza si trasforma in inganno e nella necessità di nascondere ciò di cui non si deve parlare.

Senza alcun momento divertente, ma nemmeno drammatico, il film riesce a trasmettere allo spettatore, credente o meno, le mille contraddizioni della fede che considera sbagliati anche i sentimenti basilari. Non una passeggiata di salute, ma comunque una produzione che vale la pena di essere vista e apprezzata per il tentativo, tutto italiano, di raccontare una storia già nota.

Passato quasi inosservato nelle sale.


Il Seminarista
regia di Gabriele Cecconi

Titolo originale: Il seminarista
Cast: Filippo Massellucci, Andrea Pelagalli, Gianluigi Tosto, Giorgio De Giorgi, Francesco Tasselli 
Genere: Drammatico
Durata: 100 min
Uscito in Italia: venerdì 6 giugno 2014

Tag:  Il seminarista, Gabriele Cecconi, Filippo Massellucci, Andrea Pelagalli, Gianluigi Tosto, Giorgio De Giorgi, Francesco Tasselli

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni