Mission Impossible IV. Protocollo Fantasma di Brad Bird

La squadra ha un nuovo elemento, J.J. Abrams e il suo tocco magico

di Andrea Tonetti

Pubblicato martedi, 21 febbraio 2012

Rating: 5.0 Voti: 16
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Ethan Hunt è in carcere in Russia.
La sua nuova squadra lo libera e la loro missione sarà quella di recuperare i codici di lancio di missili nucleari.
A volere i codici è un ex professore svedese con deliri di onnipotenza che pensa, distruggendo il mondo, di dar vita ad una nuova era di pace e prosperità.
Una corsa contro il tempo che partirà dalla Russia e toccherà Dubai, l'India e gli Stati Uniti.
La squadra agirà, ovviamente, in incognito inseguita dal professore, da una killer francese e da un agente dei servizi segreti russi.
Come sempre, all'ultimo secondo...


Il quarto capitolo della serie tratta dal famoso telefilm degli anni '80 è, per quanto sembrasse impossibile, ancora più loud dei precedenti.
 
Le sequenze di azione, le esplosioni, le sparatorie, gli inseguimenti, le botte sono talmente tante da far felice anche il più esigente dei fan.

Tom Cruise sembra fatto di gomma: cade da altezze improponibili, prende colpi ovunque, sbatte dappertutto e si rialza sempre.
 
La squadra di Ethan Hunt è tutta nuova, le donne bellissime e gli attori, a parte Tom Cruise, quasi sconosciuti, ma tutti bravi.
 
Il grande pregio di Mission Impossible è quello di non prendersi mai sul serio e, proprio per questo, il risultato è godibilissimo. Anche se, una volta usciti dal cinema, ci si dimentica di averlo visto.
 
Nostalgico cameo di Ving Rhames.


 
Mission Impossible – Protocollo Fantasma
Titolo originale: Mission Impossible – Ghost Protocol
 
Regia di: Brad Bird
Con: Tom Cruise, Michael Nyquist, Jeremy Renner, Simon Pegg, Lae Seydoux
Durata: 132 minuti
Genere: Azione
Nelle sale italiane: 27 gennaio 2012
 
Tag:  Mission Impossible - Protocollo Fantasma, Brad Bird, Tom Cruise, azione, Ethan Hunt

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni