One On One di Kim Ki Duk

Il regista coreano torna a un anno da Moebius ma manca completamente il bersaglio

di Andrea Tonetti

Pubblicato giovedì, 4 settembre 2014

Rating: 5.0 Voti: 3
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Corea del Sud, oggi.
In una notte qualsiasi, una ragazzina qualunque viene uccisa da un gruppo di uomini.
Qualche tempo dopo, un gruppo denominato “le ombre”, inizia a catturare uno per uno i responsabili della morte della ragazza.
Dopo averli torturati li costringe a una confessione scritta e li rilascia.
Uno di questi, spaventato e insonne, inizia a seguire “le ombre” per capire cosa stia succedendo e scopre diverse cose sul loro conto.

Finirà in tragedia e nessuno avrà la sua vendetta.

Dopo il duro Pietà e lo sconvolgente Moebius, Kim Ki Duk torna dietro alla macchina da presa per il suo nuovo lungometraggio.

Visti i precedenti, per violenza e bellezza, mi aspettavo un film all'altezza delle sue capacità artistiche: mi sbagliavo.

One On One è un revenge movie ripetitivo e noioso, in cui succedono sempre le stesse cose in maniera ossessiva: cattura, tortura, confessione e liberazione. Il livello di violenza è molto basso se paragonato ai precedenti, e la denuncia sociale è troppo complessa per essere incisiva. Il messaggio che viene inviato ha troppi livelli per poter essere compresa in maniera rapida: le persone, una volta indossata una divisa, diventano delle bestie e si sentono libere di agire come vogliono, morte al comunismo è un'evidente slogan contro la Corea del Nord, il male viene sempre fatto per un bene superiore di cui non si sa la natura, e via di questo passo.

Alla fine, la rivelazione dell'unico elemento mancante “perché le ombre facciano ciò che fanno?” è la più banale che ci potesse essere e non riesce a dare una svolta positiva ad un film che è, tra le altre cose, un fallimento totale.

Kim Ki Duk dovrebbe evitare la critica politica e continuare a fare ciò che gli riesce meglio: narrare e mettere in scena la cattiveria e la violenza che si trovano dentro agli esseri umani.

Tutti hanno una macchia nella loro carriera, per Kim Ki Duk è, quasi certamente, One On One.

 
One on One
regia di Kim Ki Duk

Titolo originale: Il-dae-il
Cast: Dong-seok Ma, Young-min Kim, Yi-Kyeong Lee, Dong-in Jo, Teo Yoo
Genere: Drammatico
Durata: 122 min
Uscito in Italia:giovedì 28 agosto 2014

Tag:  One on One, Kim Ki Duk, Dong-seok Ma, Young-min Kim, Yi-Kyeong Lee, Dong-in Jo, Teo Yoo, Pietà, Moebius

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni