St. Vincent di Theodore Melfi

La redenzione di un uomo solo e burbero grazie all'amicizia di un bambino costretto a diventare grande

di Andrea Tonetti

Pubblicato mercoledì, 18 febbraio 2015

Rating: 5.0 Voti: 2
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Vincent è un ex militare ubriacone e perditempo.

Per una strana coincidenza si trova a fare da babysitter al figlio di Maggie, la sua vicina di casa, mamma separata.

Il doposcuola del bambino include sale corsa, strip club, bar e gite in auto.

Ma Vincent non è solo un vecchio burbero incattivito, nasconde vari segreti riguardanti il suo passato e, dopo un problema di salute, il piccolo Oliver scaverà dentro questo passato proponendolo, addirittura, come santo moderno per una ricerca della scuola.

Ecco, queste sono le cose che mi fanno rabbia: St Vincent è uno di quei film che meriterebbe molto più spazio rispetto a quello che ha ricevuto.

La storia, di per sè nemmeno troppo originale, ha nel suo sviluppo tutta una serie di momenti emozionanti che costituiscono il motivo principale per cui ne consiglio la visione.

A metà strada tra Up, Broken Flowers, Tutto può succedere e About a boy, ha in Bill Murray, e la sua faccia da clown triste, il protagonista principale: un uomo incattivito ma con un cuore grande, che si è dimenticato di avere.

Il piccolo che gli fa da spalla promette benissimo e una meravigliosa Naomi Watts, nel ruolo della prostituta incinta Daka, completano il cerchio.

Un film di quelli che non si vedono spesso al cinema, divertente e commovente, con una morale profonda e titoli di coda divertenti.

Consigliato in lingua originale, se lo trovate ancora in qualche sala non perdetelo.


 St.Vincent
Regia di Theodore Melfi
 
Titolo originale: St. Vincent
Cast: Bill Murray, Melissa McCarthy, Naomi Watts, Chris O'Dowd, Terrence Howard
Genere: Commedia
Durata: 102 min
Nelle sale italiane: da giovedì 18 dicembre '14

Tag:  St. Vincent, Theodore Melfi, Bill Murray, Melissa McCarthy, Naomi Watts, Chris O'Dowd, Terrence Howard

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni