The Bling Ring di Sofia Coppola

Un film che non osa mai abbastanza rimanendo in bilico tra generi e generazioni

di Andrea Tonetti

Pubblicato lunedi, 30 settembre 2013

Rating: 5.0 Voti: 8
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Los Angeles, oggi.

Un gruppo di adolescenti a cui non manca nulla invidia il successo delle star.

Utilizzando internet per conoscere gli spostamenti dei superfamosi, i ragazzi decidono di intrufolarsi nelle abitazioni di questi per sottrarre oggetti di valore e rivenderli, oppure tenerli come trofei.

Ne fanno le spese Paris Hilton, Lindsay Lohan e molti altri.

Un bel gioco dura poco: il gruppo verrà arrestato e processato per furto e violazione di domicilio.

Ma siamo nell'era dei social network e dei media spietati, quindi cosa c'è di meglio se non farsi intervistare come la "ladra" delle star e diventare una sorta di santa e martire?

Si dice che il DNA non è un'opinione, ma nel caso di Sofia Coppola pare proprio che sia così.

Dopo aver firmato lo sconvolgente Il giardino delle vergini suicide e Lost in translation, la figlia d'arte più famosa di Hollywood ha sfornato un poco convincente Somewhere e, per ultimo, il pessimo The Bling Ring.

Mi domando a chi possa interessare andare al cinema per vedere 5 “stronzette” viziate che si divertono a rubare nelle case dei VIP.

Perché alla fine il film è solo questo: dentro e fuori dalle case, soldi spesi in feste e cocaina, arresto, processo, finto pentimento, consacrazione.

Un po' poco per chiamarsi film.

La storia parte da avvenimenti realmente accaduti... e chi se ne frega: se volevo vedere dei fatti realmente accaduti guardavo il telegiornale.

A volte il nepotismo arriva anche nel cinema di alto livello, infatti Sofia Coppola ha vinto Venezia con Somewhere e The Bling Ring è stato positivamente accolto dalla critica. Forse la paura di stroncare la figlia di Francis Ford schiaccia anche i critici?

Sicuramente non schiaccia me, che dichiaro, senza paura, che questo è un film inutile, girato male e recitato peggio (e l'ho visto in lingua originale), con una Emma Watson che probabilmente non si toglierà di dosso il personaggio di Hermione nemmeno se girerà un porno.

Sulla gioventù stanca, annoiata, viziata e pazza sono molto meglio e più coraggiosi i film di Larry Clark. Ma Clark non è figlio di nessuno e nemmeno mainstream, per quello di lui non si parla.

Mi ha fatto rimpiangere Spring Breakers di Harmony Korine.

Da evitare.


THE BLING RING
regia di Sofia Coppola

Con: Israel Broussard, Katie Chang, Emma Watson, Taissa Farmiga, Claire Alys Julien, Georgia Rock
Genere: Drammatico
Durata: 90 min
Nelle sale italiane: giovedì 26 settembre '13

Tag:  The Bling Ring, Sofia Coppola, Emma Watson, adolescenti, VIP, furti, arresto, storia vera

Commenti

01-10-2013 - 10:28:00 - Cocca
Perché me l'hai distrutto??? Pensavo che fosse bello e ora mi è scappata la voglia di vederlo...
01-10-2013 - 18:28:24 - Andrea
E invece hai una ragione in più per andarlo a vedere.
Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni