Tutti contro tutti di Rolando Ravello

Loro ti hanno occupato l'appartamento e tu gli occupi il pianerottolo... come finirà?

di Andrea Tonetti

Pubblicato giovedì, 28 marzo 2013

Rating: 5.0 Voti: 8
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Agostino fa il muratore e vive con la moglie, i due figli e il padre in un appartamento di un quartiere popolare di Roma.

Durante la comunione del figlio, degli inquilini abusivi occupano casa sua. Deciso a riprendersela si reca dalla Polizia, ma l'appartamento è affittato irregolarmente dal boss del quartiere e lo Stato non lo assiste.

In accordo con il collega e cognato, Sergio, occupa quindi con la sua famiglia il pianerottolo davanti a casa sua.

Gli abusivi però non mollano, vivono sempre in casa e non aprono a nessuno.

Dopo numerosi tentativi legali, Agostino prenderà l'unica strada possibile: quella della forza.

Tutti contro tutti è una bella commedia italiana e all'italiana. Ricorda uno di quei vecchi film con Totò e Peppino.

Tratto da una sceneggiatura teatrale portata in scena dallo stesso Ravello, qui regista, ha tutti i crismi del film carino e leggero.

Fa ridere, commuove, fa pensare e incazzare. Gli attori sono tutti bravi, Ravello e Giallini come sempre, la Smutniak bella più che mai e il nonno eccezionale. Bravi e colorati anche i personaggi di contorno: i tre cannaioli del quartiere, il boss, i ragazzini e il trans. Paolo Sassanelli appare in una parte che è quasi un cameo.

Insomma, niente di eccezionale, ma un ottimo modo per trascorrere 90 minuti, magari a prezzo ridotto.

Tutti contro tutti
regia di Rolando Ravello

con: Rolando Ravello, Kasia Smutniak, Marco Giallini, Stefano Altieri, Raffaele Iorio
genere: commedia:
durata: 90 min
nelle sale italiane: giovedì 18 febbraio '13

Tag:  Tutti contro tutti, Rolando Ravello, inquilini abusivi, commedia all'italiana, sceneggiatura teatrale

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni