Ushuaia: l’Hotel che ha rivoluzionato Ibiza

Feste, concerti e party nell’hotel più cool di quest’estate ibizenca

di Stefano Massa

Pubblicato giovedì, 8 settembre 2011

Rating: 3.9 Voti: 30
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
L’estate 2011 di Ibiza ha avuto un nuovo, inaspettato protagonista: l’Hotel Ushuaia.
L’Hotel, che si trova a Playa d’En Bossa, di fronte allo Space, ha  rappresentato e rappresenta  la novità assoluta della stagione 2011: nato sulle ceneri dell’Hotel club Playa d’en Bossa, l’Ushuaia si presenta come una struttura bella, con una eleganza curata nei minimi dettagli e, soprattutto, con una pirotecnica programmazione di eventi che ha come caratteristica - unica in Ibiza - l’orario.
 
Eh sì, perché i concerti e le performance dei Dj più famosi al mondo si svolgono in una fascia oraria diversa dalle mega discoteche dell’isola (che invece aprono i battenti dopo mezzanotte e chiudono intorno alle sei del mattino).
I party dell’Ushuaia cominciano alle ore 17 e terminano entro e non oltre la mezzanotte. Dopodiché, chi vuole, può iniziare altrove la sua notte ibizenca.
 
Ma dicevamo dei party: l’Ushuaia, che riesce a contenere svariate migliaia di ospiti nel suo elegante spazio all’aperto, sul megastage ha ospitato i set dei Dj più famosi del pianeta…
Qualche nome? Ce n’è davvero per tutti i gusti.
Direi di iniziare dallo spettacolo della Swedish house mafia, al secolo i tre dj Steve Angello, Sebastian Ingrosso ed Axwell, la festa per eccellenza del mercoledì sera che non manca mai di fare il pienone.
Il closing party dello scorso 31 agosto della Swedish house mafia (ma sarà davvero il loro ultimo concerto all’Ushuaia? Attendiamo fiduciosi news…), che ha visto la partecipazione anche di Carl Kennedy, verrà ricordata a lungo a Ibiza. Per bellezza, qualità di suoni e per le performance. Se non ci credete potete tranquillamente cercare i video della serata su youtube!
 
Il sabato pomeriggio, poi, all’Ushuaia si celebra un altro appuntamento di culto con “Defected in the house”, lo show con il grande Bob Sinclair ed i suoi ospiti, che registra sistematicamente il sold-out.
 
Ma la lista delle sorprese  è ancora  lunghissima: sul palco dell’Ushuaia si sono alternati e si alternano infatti nomi del calibro di Sasha, Luciano e i suoi Vagabundos, Danny Tenaglia, Dj Tiesto, e non mancano mai  spettacoli come il Superbeach (by Supermartxè).
 
Nel corso dell’estate, inoltre, per gli aficionados della dance music e del pop anni ‘80, si sono svolti due interessanti concerti con gli Human League e con  un gruppo che rappresenta un brand  assoluto della musica dance: i Kool and the Gang. Per non parlare del 5 agosto, con la notte della BBC 1, che ha visto alternarsi sul palco, tra gli altri, personaggi del calibro di Carl Cox e David Guetta, Pete Tong, Erick Morillo… praticamente il gotha dei Dj mondiali!
 
Le feste? Spettacolari, curate nei minimi dettagli, e con l’aggiunta di tante piccole chicche – dalle tower di facebook, alla possibilità di ballare nelle minipiscine; dalla zona vip con i baldacchini, alle spettacolari coreografie del megaschermo. Il tutto allo scopo di rendere l’Ushuaia una struttura unica  ed irripetibile, destinata a cambiare - forse definitivamente – la concezione del divertimento sull’isola più festaiola del pianeta.
 
Per chi non si vuole far mancare nulla, oltre alle feste, l’Ushuaia offre anche la possibilità di cenare all’interno in un elegante ristorante giapponese, il Minami, un beach club ed una spa….
Se vi trovate da quelle party (ops, parti, intendevo dire…) tenete ben annotato sul vostro taccuino il nome Ushuaia. E per la programmazione delle feste è utile seguire le news sul sito ufficiale: www.ushuaiabeachhotel.com.
 
Tra qualche settimana sarà l’ora delle grandi e leggendarie feste di chiusura di Ibiza. Ma nel frattempo c’è ancora tanto da ballare…

 
Tag:  Hotel Ushuaia, Ibiza, estate 2011, party, Playa d’En Bossa,

Commenti

24-08-2012 - 17:09:54 - salvatore
bellissimo.. ci voglio tornare ma come ospite..
Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni