Cambio rotta di AAVV

Esempi virtuosi dall’anima green, capaci di contribuire ad un cambiamento di rotta troppo a lungo rimandato

di Laura Argelati

Pubblicato mercoledì, 27 febbraio 2019

Rating: 5.0 Voti: 9
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Mondadori Electa
I piccoli gesti orientati alla sostenibilità possono innescare grandi cambiamenti, figurarsi poi quando scelte virtuose a favore del territorio e dell’ambiente nascono da attività produttive, start up, riserve naturali.

Nel volume “Cambio rotta” di Rebecca De Fiore, Luca Forestieri, Alessandro Magini, Elisa Tasca, Francesco Tedeschiedito da Mondadori Electa in collaborazione con Focus e con il gruppo cartario Sofidel sono raccolti alcuni splendidi esempi made in Italy.

Una riserva naturale pugliese in cui si è riusciti a trovare un equilibrio tra la tutela della riserva marina e terrestre e la presenza dell’uomo spesso considerata invece una minaccia per la sopravvivenza degli ecosistemi, grazie ad un progetto di monitoraggio a fianco di WWF e Università di Lecce che ha permesso di attivare nella Riserva pesca sostenibile, coltivazione biologica, turismo balenare. Sempre in Puglia un’associazione di amici poi diventata cooperativa si è fatta carico di terreni in stato di abbandono per coltivarli con agricoltura biologica e sostenibile, dedicandosi anche alla riscoperta di antiche colture e combattendo lo spopolamento locale.

Una start up siciliana ha brevettato e produce tessuti sostenibili nati dai sottoprodotti dell’industria di trasformazione degli agrumi, riducendo lo spreco di centinaia di tonnellate di arance. Un filato che ha sposato tessuti pregiati ma ugualmente ecosostenibili come la seta ed ha fatto il suo ingresso anche nell’altra moda a fianco del prestigioso marchio Ferragamo. Passando dal sud al nord, un’azienda milanese attraverso il riciclo di plastica da rifiuto urbano e il riutilizzo di pneumatici fuori uso ha creato e brevettato traverse ferroviarie sostenibili capaci tra le altre cose di ridurre vibrazioni e rumore.

In Toscana una start up del settore edile ha avviato la produzione di materiali da costruzioni sostenibili nati da scarti della lavorazione del marmo e dal recupero di macerie, materiali che si sono rivelati il 24% più resistenti dei mattoni tradizionali secondo uno studio dell’Università di Firenze.

Dal recupero degli scarti, dall’uso di prodotti naturali, dalla valorizzazione del riciclo, dalla tutela dell’ambiente sono quindi nati esempi virtuosi dall’anima green, capaci di contribuire ad un cambiamento di rotta troppo a lungo rimandato. 

Cambio rotta di AAVV
22 gennaio 2019, Mondadori Electa
Pagine 150
Prezzo di copertina €18,90
Tag:  Cambio rotta, Mondadori Electa, Focus, Sofidel, Rebecca De Fiore, Luca Forestieri, Alessandro Magini, Elisa Tasca, Francesco Tedeschi, Sostenibilità

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni