Climate justice di Mary Robinson

Un viaggio in giro per il mondo alla scoperta delle storie di chi lotta contro cambiamenti climatici e ingiustizia sociale

di Laura Argelati

Pubblicato giovedì, 5 novembre 2020

Rating: 5.0 Voti: 6
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Donzelli Editore
Mary Robinson è stata la prima donna ad essere eletta alla carica di presidente dell’Irlanda dal 1990 al 1997 ed è stata Alta commissaria delle Nazioni Unite per i diritti umani dal 1997 al 2002. Una carriera spesa nella lotta contro le disuguaglianze sociali, lotta che inevitabilmente non può che passare anche attraverso l’impegno per la giustizia climatica in difesa delle popolazioni più deboli del Pianeta vittime delle conseguenze del cambiamento climatico.

Nel 2003, quando Mary Robinson ha iniziato a viaggiare nei Paesi africani con la sua fondazione Realizing Rights ha capito davvero quanto fossero connessi cambiamenti climatici, diritto alla sviluppo, ingiustizia sociale: il concetto di cambiamento climatico, infatti, si traduceva purtroppo nelle conseguenze per la vita e la sopravvivenza di intere popolazioni costrette ad affrontare e subire ogni giorno prolungate siccità alternate a fenomeni alluvionali che distruggevano raccolti e fattorie, uragani che devastavano abitazioni, attività commerciali ed ospedali, mancanza di accesso a acqua potabile ed energia elettrica, scarsità di cibo, esclusione dalle politiche di sostegno per mancanza di una assicurazione e molto altro.

“Climate justice” edito da Donzelli Editore ci porta in giro per il mondo alla scoperta delle storie di chi lotta contro cambiamenti climatici e ingiustizia sociale,  accompagnati da una guida d’eccezione come Mary Robinson capace non solo di divulgare concetti preziosi, ma di farlo in modo appassionando e donando spunti di riflessione.


9 luglio 2020, Donzelli Editore
Pagine 224
Prezzo di copertina €15,00
Tag:  Climate justice, Mary Robinson, Donzelli Editore, Giustizia sociale, Cambiamenti climatici, Sostenibilità

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni