Fragile. Maneggiare con cura di Elisa Shori

Un viaggio illustrato tra le emozioni, per condividere ansie, soddisfazioni e fragilità

di Laura Argelati

Pubblicato lunedi, 23 novembre 2020

Rating: 5.0 Voti: 8
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Vallardi
Elisa Shori nota su Instagram come Disegnetti Depressetti si mette a nudo nel volume “Fragile. Maneggiare con cura” edito da Vallardi: un libro che racchiude un percorso emotivo fatto di poche parole e molte immagini, così come è il suo modo tipico di esprimere i propri sentimenti. Disegni essenziali nei tratti ma estremamente comunicativi, accompagnati dalle riflessioni dell'autrice.

Un arcobaleno di emozioni -sicuramente comuni a tante persone- che passano da tinte pastello a toni cupi: la paura che blocca e impedisce di parlare, agire e comunicare, il desiderio di viaggiare per esplorare dimensioni nuove, trovarsi smarriti senza riuscire a trovare la via da seguire, scoprire il potere calmante dei momenti di solitudine, compiere piccoli gesti per prendersi cura di sé stessi, la paura di mostrare le proprie fragilità.


Dai social alla carta stampata, in una sorta di catarsi, l'autrice prende atto delle proprie debolezze e decide di condividerle con i suoi lettori per poterle combattere, un insegnamento utile a tutti per lanciarsi in un esercizio mirato a coltivare la serenità giorno dopo giorno. Come? Chiudendo le paure in un barattolo, abbattendo la paura di mostrare le nostre fragilità, concedendoci del tempo per noi stessi e le piccole cose che ci fanno stare bene, indipendentemente dal giudizio altrui.


22 ottobre 2020, Vallardi
Pagina 224
Prezzo di copertina €14,90
Tag:  Fragile, Elisa Shori, Disegnetti depressetti, Vallardi, Emozioni, Disegni

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni