Il tesoro del cigno nero di Guillermo Corral e Paco Roca

Una graphic novel illustrata da Paco Roca basata sulla vera storia del diplomatico spagnolo Guillermo Corral

di Laura Argelati

Pubblicato mercoledì, 3 giugno 2020

Rating: 5.0 Voti: 7
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Tunué
2007. Nelle acque dello Stretto di Gibilterra viene rinvenuto dall’archeologo e cacciatore di tesori per la  società statunitense Ithaca Deep Sea Frank Stern il più grande tesoro sottomarino della storia, il relitto di un galeone affondato.

Vengono incaricati di far luce sulla vicenda il consulente diplomatico del Ministero della Cultura spagnolo Alex Ventura ed Elsa dell'ufficio protezione del patrimonio sottomarino, che si avvarranno dell’aiuto dell’avvocato statunitense Jonas Gold per poter scoprire di quale nave spagnola sia il relitto e reclamarne il tesoro, già trasportato negli Stati Uniti dopo il rinvenimento.

Mentre la società statunitense Ithaca vorrebbe tentare un negoziato, il Ministero spagnolo non è disposto a cedere, appurato che il relitto è quella della fregata spagnola Merced.

La battaglia legale andrà avanti per oltre un anno e anche quando la sentenza stabilirà il vincitore, arriverà il momento di districarsi ancora in un intrigo internazionale per conquistare le monete dal valore di 500 milioni di dollari.

Una graphic novel thriller edita da Tunué ricca di suspense, scandita da giochi politici, diplomazia e spionaggio, tratta dal caso reale vissuto dal diplomatico Guillermo Corral e raccontato da lui stesso con disegni di Paco Roca. 


21 maggio 2020, Tunué
Pagine: 214
Prezzo di copertina €19,90
Tag:  Il tesoro del cigno nero, Guillermo Corral, Paco Roca, Tunué, Intrighi internazionali, Graphic novel, Thriller

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni