In sella all’Arno di Enrico Caracciolo

In bici dal Casentino a Bocca d’Arno alla scoperta di luoghi, storia e cultura locale

di Laura Argelati

Pubblicato mercoledì, 26 agosto 2020

Rating: 5.0 Voti: 7
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Ediciclo
Dalle verdi e silenziose Foreste del Casentino al punto in cui l'Arno si tuffa in mare, passando per il Valdarno, la Val di Chiana, le colline fiorentine: a collegare questi splendidi luoghi, la Ciclovia dell'Arno e il Sentiero della Bonifica, 400 km di viabilità lenta per gli amanti del cicloturismo.

In sella alla bici lungo questo importante asse che attraversa la Toscana, ci si immerge nella variegata natura, ma anche nella storia, nella cultura, nella tradizione.

Enrico Caracciolo attraverso le pagine di "In sella all'Arno" edito da Ediciclo, ci permette di scoprire piccole località, siti culturali, laghi, foreste, pievi e basiliche, le eccellenze del territorio e le storie di chi lo vive, aneddoti sui personaggi storici, luoghi che sono stati set cinematografici.

 
Storie, aneddoti, luoghi, vicende da assaporare e gustare con lentezza e attenzione, come un bicchiere di pregiato vino.

Enrico Caracciolo fotografa e racconta il mondo visto dal sellino. Ha collaborato con periodici di viaggio e case editrici di settore. Dal 2019 è direttore del mensile "Itinerari e luoghi"  dedicato al turismo consapevole.


16 luglio 2020, Ediciclo
Pagine 224
Prezzo di copertina €16,00
Tag:  In sella all’Arno, Enrico Caracciolo, Ediciclo, Arno, Toscana, Turismo sostenibile, Cicloturismo, Itinerari e luoghi

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni