Lo straordinario mondo delle cose

Di Elena Triolo, Brian Freschi e Giuseppe Lotti - Un volume per ragazzi per scoprire e riscoprire il vero valore degli oggetti

di Laura Argelati

Pubblicato mercoledì, 8 luglio 2020

Rating: 5.0 Voti: 10
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Giazira Scritture
Avete una minima idea di quanti oggetti ci facciano compagnia, mediamente, nel corso della nostra vita? 30.000 circa.

Ma a quanti di questi siamo realmente legati, hanno per noi un significato speciale e quanti invece sono superflui e presenze effimere nella nostra quotidianità?

Oggetti durevoli che passano di generazione in generazione come quei piatti presenti in ciascuna famiglia e appartenuti ai nonni prima che ai genitori, oppure pezzi di artigianato che racchiudono la sapienza di chi li ha creati con le proprie mani, si mescolano nella vita di tutti noi ai frutti della cultura usa e getta, generalmente destinati a diventare scarto e rifiuto in brevissimo tempo.


Anche nel corso della storia sono stati numerosissimi gli oggetti diventati celebri e indimenticati, sopravvissuti ai decenni e ai secoli, talvolta trovando una seconda vita prima di divenire uno scarto.

“Lo straordinario mondo delle cose” con testi di Brian Freschi, illustrazioni di Elena Triolo e soggetto di Giuseppe Lotti, edito da Giazira Scritture, è un volume educativo corredato da esercizi di scrittura, pensato per avvicinare i ragazzi alla riflessione sul valore delle cose, scoprendo la specialità e l’unicità di alcuni oggetti.


10 giugno 2020, Giazira Scritture
Pagine 56
Prezzo di copertina €14,00
Tag:  Lo straordinario mondo delle cose, Brian Freschi, Elena Triolo, Giuseppe Lotti, Giazira Scritture, Oggetti, Usa e getta, Libri per ragazzi

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni