Ninfee nere

Dal romanzo di Michel Bussi, una graphic novel riadattata da Frédéric Duval e iIllustrata da Didier Cassegrain

di Laura Argelati

Pubblicato sabato, 2 novembre 2019

Rating: 5.0 Voti: 5
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Edizioni E/O
In Normandia, nel paesino di Giverny immortalato da Monet nei suoi dipinti, l'ispettore Laurenç Sérénac deve occuparsi di indagare sulla morte del noto chirurgo oftalmologo Jerome Morval, ritrovato privo di vita in un ruscello, con il cranio sfondato e il cuore squarciato. In una delle sue tasche, una cartolina raffigurante le ninfee di Monet, con un messaggio di buon compleanno.

L’ispettore incrocerà nel corso delle indagini anche tre donne molto diverse tra loro per età, indole e carattere, accomunate però dal desiderio di andarsene in cerca di ciò che il paese non può offrire loro. A Giverny sono bloccate dall’infelicità, incatenate ad una vita che non è quella che volevano.

Non è facile scoprire la verità sulla morte del chirurgo e quando torna a galla un fatto di cronaca del 1937, le cose si complicano ancor di più…

Gelosie ossessive, verità nascoste e colpi di scena si alternano nella graphic novel edita da Edizioni E/O iIllustrata da Didier Cassegrain e riadattata da Frédéric Duval a partire dal romanzo di Michel Bussi. Un vero e proprio racconto giallo abilmente sceneggiato ed illustrato, capace di calamitare l’attenzione del lettore dalla prima all’ultima tavola.


11 settembre 2019, Edizioni E/O
Pagine 144
Prezzo di coperina €28,00
Tag:  Ninfee nere, Michel Bussi, Didier Cassegrain, Frédéric Duval, Monet, Normandia, Omicidio, Indagini, Passato, E/O

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni