Peo e la casa delle api di Simona Cechova

Una tenera storia ricca di insegnamenti sul mondo delle api

di Laura Argelati

Pubblicato giovedì, 17 dicembre 2020

Rating: 5.0 Voti: 8
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Jaca Book
Nella valle dove Peo vive non c’è niente che porti allegria o tenga compagnia: le sue giornate trascorrono in solitudine e non si ode niente intorno, neanche il canto degli uccellini.

La malinconia è così forte da spingere Peo a pensare di andare a vivere altrove, finché un giorno con sua enorme sorpresa compare fuori da casa sua un consistente sciame di api. Per far sì che restino a fargli compagnia, serve una casetta accogliente per loro, ma nella valle ci sono solamente rocce. Ma Peo non desiste e realizza una casetta per le sue nuove vicine. Dal loro arrivo, la valle pian piano riprende vita: alberi in fiore, il ronzio delle api, il profumo della natura che si risveglia.

Dove ci sono le api, c’è vita e grazie alla loro vicinanza Peo può diventare un apicoltore ed un coltivatore, dando vita alla bellissima e accogliente Valle delle Api, così invitante da richiamare l’arrivo di nuovi abitanti.

Adesso sì che può lasciarsi alle spalle la solitudine e la malinconia ed essere per sempre grato alla vita portata dalle api.

“Peo e la casa delle api” edito da Jaca Book è scritto e illustrato dalla giovane autrice slovacca Simona Cechova, nata e cresciuta in una famiglia di apicoltori. Una tenera storia per i più piccoli, che include insegnamenti sul mondo delle api e sulla produzione del miele.


19 novembre 2020, Jaca Book
Pagine 56
Prezzo di copertina €18,00
Tag:  Peo e la casa delle api, Simona Cechova, Jaca Book, Libri per bambini, Api, Natura, Miele

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni