Scienza dell’alimentazione e nutrizione clinica

Di Giuseppe Bucciante e Annamaria Bernardi - Un testo utile per chi vuole approfondire l'alimentazione in ambito clinico

di Silvia Menini

Pubblicato mercoledì, 10 giugno 2020

Rating: 5.0 Voti: 1
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Piccin editore
Sempre di più siamo bombardati da informazioni che riguardano la salute, il benessere e l’alimentazione. In una contemporaneità in cui si tende a mangiare quello che il mercato (e il marketing) ci offre, siamo costantemente afflitti da disturbi che coinvolgono l’apparato digerente e intestinale con un crescente malessere che ci affligge dopo aver consumato i pasti. Non a caso c’è il detto: siamo quello che mangiamo.

Che siano frugali e poco curati perché non abbiamo tempo da dedicare alla cucina, o abbondanti e ricchi di grassi, si capisce sempre di più l’importanza dell’alimentazione per il raggiungimento della salute e di un equilibrio che l’organismo già sotto stress sempre più richiede.

Con questo testo si ha la possibilità di approfondire tutti quegli argomenti che ci rendono consapevoli dell’importanza di ciò di cui ci alimentiamo, con un occhio di riguardo verso non solo la nutrizione di per se stessa, ma anche della relazione tra nutrienti e salute e tra alimentazione e patologie.

Gli autori sono Docenti ed esperti riconosciuti di Scienza dell’Alimentazione e della Nutrizione Clinica.

Il testo è suddiviso in tre parti. La prima è tesa a indagare l’ambito biochimico e fisiologico, affrontando con estrema chiarezza il ruolo e i percorsi dei nutrienti nei processi metabolici che riguardano lo sviluppo e il mantenimento dell’organismo umano e delle sue funzioni. Si parla quindi di apporto e dispendio energetico, valutazione dello stato nutrizionale, passando per i principi alimentari e minerali, alle vitamine e alla digestione e assorbimento dei nutrienti.

La seconda parte, invece, affronta il tema della dietetica applicata e nutrizione clinica con una analisi completa delle esigenze nutrizionali nelle diverse fasi della vita fisiologica e una parte di nutrizione clinica. Il tutto viene strutturato in capitoli specifici per ogni esigenza: dall’alimentazione pediatrica, a quella in gravidanza, alla ristorazione ospedaliera, per arrivare alle diverse patologie, comprese le allergie e intolleranze.

L’ultima sezione integra quanto spiegato fino a questo momento con una tabella di composizione degli alimenti per trovare riscontro tra indicazioni nutrizionali e i diversi quadri fisiologici e patologici. Vengono anche riportati i valori normali dei principali esami di laboratorio, utili per leggere in maniera critica i risultati delle analisi che spesso non siamo in grado di comprendere appieno.

Un ultimo capitolo è infine dedicato a delle proposte dietetiche in base alle diverse fasi dell’individuo fornendo un vero e proprio Prontuario dietetico utile per applicare quanto riportato in precedenza. Questo per aiutare il lettore a impostare un regime alimentare corretto per prevenire e curare numerose patologie. Consiste in una raccolta di diete ospedaliere, a composizione definita, che ha lo scopo di nutrire il paziente in maniera equilibrata, ma anche di fornire un trattamento dietetico mirato nelle varie patologie, come nel caso di diete speciali, e fornire alle figure professionali coinvolte uno strumento di facile e veloce consultazione al fine di rispondere in maniera appropriata alle varie esigenze nutrizionali.


Luglio 2018, Piccin
Pagina 450
Prezzo di copertina €28,00
Tag:  Scienza dell’alimentazione e nutrizione clinica, Giuseppe Bucciante, Annamaria Bernardi, Piccin editore, alimentazione, salute, benessere, alimentazione

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni