Sentirai parlare di me di Sara Rattaro

Alla scoperta della prima donna della storia divenuta reporter

di Laura Argelati

Pubblicato mercoledì, 13 marzo 2019

Rating: 5.0 Voti: 4
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Mondadori Ragazzi
Bianca frequenta la terza media e assieme al suo migliore amico Martino fa parte della redazione del giornale online della scuola.

Quando in occasione della Settimana dei Mestieri arriva a scuola una giornalista di nome Vittoria, Bianca si ritrova in lei e nelle sue parole: la voglia di scrivere, di raccontare, di arrivare agli altri.

L’intraprendenza che Bianca ha colto e ammirato in Vittoria, la donna a sua volta l’ha ereditata da qualcun altro: la prima donna reporter della storia, Nellie Bly.

Nata in Pennsylvania nel 1864 come Elizabeth Cochran, dopo una serie di sfortunate vicissitudini familiari decise che nella sua vita sarebbe stata indipendente ed autonoma, una donna libera.

Una sua lettera inviata al direttore di un giornale colpì così tanto l’uomo da arrivare ad assumerla in redazione ed assegnarle lo pseudonimo di Nellie Bly.

Al fianco della vulcanica Vittoria, Bianca avrà l’opportunità di conoscere la storia della prima donna reporter, assaporando la vita da giornalista e la forza che può risiedere nel cuore di una donna.

“Sentirai parlare di me” di Sara Rattaro edito da Mondadori Ragazzi, basato sulla reale esistenza di Nellie Bly, è una storia appassionante per instillare nelle giovanissime sete di conoscenza, autostima, coraggio e determinazione.


12 febbraio 2019, Mondadori Ragazzi
Pagine 144
Prezzo di copertina €15,00
Tag:  Sentirai parlare di me, Sara Rattaro, Mondadori Ragazzi, Libri per ragazzi, Nellie Bly, Elizabeth Cochran, Giornalismo, Donne, Reporter, Determinazione

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni