Takk perdersi in Islanda di Epi

Una guida turistica non convenzionale per lanciarsi alla scoperta dell’islanda

di Laura Argelati

Pubblicato martedi, 8 ottobre 2019

Rating: 5.0 Voti: 5
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Beccogiallo
L’aspirante fumettista ventitreenne Epi è affascinata dall’Islanda, quella piccola isola quasi fuori dal mondo di cui ha curiosità di scoprire di più, per approfondire gli aspetti che la rendono ai suoi occhi così interessante. Il colpo di fulmine che l’ha subito fatta innamorare è avvenuto alcuni anni prima, quando diciassettenne Epi ha vinto una borsa di studio e per un errore di trascrizione è finita in Islanda anziché in Irlanda.

Per trasmettere agli altri il suo amore per questo Paese, raccontarlo attraverso il passato e il presente, regalare informazioni utili per essere turisti ideali, ha raccolto nel volume “Takk perdersi in Islanda” edito da Beccogiallo la sua esperienza in quell’angolo remoto di mondo tanto bello quanto delicato. Uno degli ultimi paradisi terrestri ancora in vita tuttavia non privo delle contraddizioni di un mondo ormai globalizzato: lo sfruttamento del territorio per fini energetici, le speculazioni economiche, il turismo di massa, la pesca delle balene.

Grazie alle sue parole e alle sue illustrazioni Epi traccia un vero e proprio reportage che permette al lettore di tuffarsi nella storia e nella cultura islandese scoprendone usi e costumi, tradizioni gastronomiche, luoghi da visitare: pagina dopo pagina sarà facile e affascinante scoprire dove andare a sentire il respiro del ghiaccio, come trovare il luogo ed il momento migliori per ammirare le aurore boreali, in quali locali andare la sera a Reykjavik, dove e quando fare surf in Islanda.

Una graphic novel avvincente ed appassionante, una guida turistica non convenzionale ma ricca di aneddoti ed informazioni.


19 settembre 2019, Beccogiallo
Pagine 184
Prezzo di copertina €18,00
Tag:  Takk perdersi in Islanda, Epi, Beccogiallo Editore, Islanda, Graphic Novel, Viaggio, Cultura, Storia, Tradizioni

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni