Vie di fuga di Ludovica Sarnari

Un matrimonio alla deriva, un amore a distanza e il sogno di una vita diversa

di Laura Argelati

Pubblicato venerdì, 14 agosto 2020

Rating: 5.0 Voti: 3
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Rizzoli
Giulia è sposata con Mattia, ma ormai stufa del loro rapporto piatto e stanco e dell'atteggiamento scontroso e solitario di lui.

Qualcun'altro invece la fa sentire nuovamente innamorata: lui è il giornalista Carlo, che però vive a centinaia di chilometri di distanza con una moglie e una figlia. Il loro è un amore che sopravvive a suon di chat e messaggi dopo essersi visti solo alcune volte, a Roma quando lei frequentava un corso di scrittura o quando è riuscita a ritagliarsi un paio di giorni per correre da lui senza che Mattia si mostrasse particolarmente perplesso o sospettoso.

Giulia sente che suo marito non ha mai fatto niente per tenerla vicino a sé, per dimostrarle il proprio amore, eppure Mattia si sente invece quello che nonostante tutto è sempre stato presente. Adesso a trentasette anni la donna desidera una relazione che non sia semplicemente un rimedio contro la solitudine e coltiva il sogno di passare dal suo ruolo di insegnante a quello di scrittrice.

Quando un misterioso black out informatico fa andare fuori uso social network e chat, la donna diventa più tesa e agitata dei suoi alunni, totalmente dipendente dal telefono e dal legame che le permette di mantenere con Carlo.

In queste giornate così atipiche, in cui i messaggi non arrivano e non possono essere spediti, Giulia rileggerà infinite volte i suoi scambi con Carlo, fino a decidere che piega far prendere alla sua vita…

“Vie di fuga” di Ludovica Sarnari è edito da Rizzoli. Della stessa autrice, per Rizzoli, “Dieci cose che avevo dimenticato”, pubblicato nel 2018.


3 giugno 2020, Rizzoli
Pagine 304
Prezzo di copertina €18,00
Tag:  Vie di fuga, Ludovica Sarnari, Rizzoli, Amore, Matrimonio, Tradimento, Dieci cose che avevo dimenticato

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni