Voglio una vita 100% green di Jérémie Pichon e Bénédicte Moret

Conoscere, sapere, sviluppare consapevolezza e cambiare abitudini per uno stile di vita sostenibile

di Laura Argelati

Pubblicato giovedì, 23 gennaio 2020

Rating: 5.0 Voti: 9
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Edizioni Sonda
Jérémie Pichon e Bénédicte Moret, già apprezzatissimi autori del volume “La famiglia Zero Rifiuti (o quasi)” tornano in libreria con Edizioni Sonda con “Voglio una vita 100% green”.

Per capire come rendere la nostra vita 100% green, un punto di partenza è sicuramente una chiara visione della nostra impronta ecologica quotidiana. Non solo le cose più ovvie e visibili come ad esempio l’uso dell’auto anziché di un mezzo pubblico, ma anche “l’impronta nascosta” come nel caso dell’acqua o del petrolio necessari nei processi di produzione di ciò che indossiamo e ciò che mangiamo.

Essenziale informarsi, documentarsi, sviluppare consapevolezza ed essere più critici in veste di consumatori: davanti ad una bottiglia o un flacone in plastica riciclata, dobbiamo ad esempio ricordare che solo una minima percentuale deriva dal riciclo, mentre il resto è una plastica vergine realizzata da nuovo.

Perché se differenziare può sembrare non particolarmente difficile, riciclare davvero i rifiuti è tutt’altra storia purtroppo.

Scegliere di ridurre i nostri acquisti e consumi, optare per alternative maggiormente sostenibili, puntare sull’efficienza può aiutarci a compiere grandi passi verso la nostra vita 100% green, cercando di essere il cambiamento che desideriamo vedere nel mondo.


23 gennaio 2020, Edizioni Sonda
Pagine 240
Prezzo di copertina €18,00
Tag:  Voglio una vita 100% green, Jérémie Pichon, Bénédicte Moret, Edizioni Sonda, Sostenibilità, Ecologia, La famiglia zero rifiuti

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni