10 Idee Green…

… per vivere il 2014 in modo ecologico (e originale)

di Laura Argelati

Pubblicato mercoledì, 15 gennaio 2014

Rating: 5.0 Voti: 31
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Ogni Capodanno è l’occasione giusta per creare una lista mentale, o da mettere nero su bianco, dei buoni propositi per i dodici mesi che seguiranno… liste che però difficilmente vengono rispettate, lasciando che pigrizia, stress e cattive abitudini abbiano la meglio.

La ricetta perfetta per un 2014 da vivere in modo green (per il nostro bene, ma anche per quello del nostro pianeta)? Una buona dose di attenzione per l’ecologia, una manciata di creatività e un pizzico di originalità.

Tanto per iniziare, quando possibile (e non trovate alibi!) sarebbe una buona idea rinunciare all’auto o allo scooter e preferire i mezzi pubblici, la bici oppure una piacevole passeggiata, toccasana anche per la nostra salute.

Se i vostri spostamenti sono più lunghi o più complessi e non lasciano molte alternative all’uso dell’auto, potreste optare per il car sharing o il car pooling, cioè condivisione dell’automobile e auto di gruppo. Il principio di base di entrambi è la condivisione di un’automobile tra più persone al fine di ridurre i costi degli spostamenti e di mantenimento dell’automobile, prestando anche attenzione all’ambiente nell’ottica di creare mobilità sostenibile.

Per riscoprire le proprietà rilassanti e distensive del giardinaggio e avere la certezza di portare in tavola ortaggi freschi e sani, potreste dedicarvi alla coltivazione di un orto; se non avete molto spazio o non disponete di un giardino, ricorrete a un orto da balcone! Basterà scegliere le varietà di ortaggi adeguate per esser coltivate in vaso e seguire piccoli e semplici accorgimenti per le fasi di semina, innaffiatura, concimazione e raccolta, accessibili anche a chi non ha un gran pollice verde. Non limitatevi alla piante aromatiche come rosmarino, salvia, basilico, timo e origano, ma provate le insalate da taglio e i pomodori ciliegini da coltivare in vaso, i vasetti di peperoncini e, perché no, zucchine e melanzane lunghe da coltivare in verticale.

Sempre a proposito di piante, all’interno della vostra casa non dovete farvi mancare alcune varietà da interni con particolari proprietà anti inquinamento: il conosciuto e diffuso Ficus Benjamina è perfetto per assorbire il fumo di sigaretta, l’Edera comune invece è indicata per le case dove ci sono amici a quattro zampe e lettiere per gatti. Per assorbire formaldeide e altre sostanze simili, optate per Aloe vera, Felci o Spatafillo, per assorbire il benzene scegliete una Kenzia o una Monstera deliciosa, e per un effetto più generico contro tutte le sostanze tossiche che possono aleggiare negli ambienti domestici, nonché per contrastare l’elettromagnetismo, scegliete una Sanseviera trifasciata, utile e bella.

Validi aiuti dalla natura giungono anche per le pulizie casalinghe e la cura della persona: rifacendovi a ai saggi rimedi delle nonne, potrete occuparvi di voi stessi e della vostra casa ottenendo ottimi risultati facendo a meno dei detersivi e detergenti in commercio.

Per avere anche in cucina un occhio di riguardo verso l’ecologia e per l’economia domestica, potete documentarvi sulle sempre più diffuse e sperimentate tecniche di ecocucina: accanto al riciclo degli avanzi, perché non provare cotture ecocompatibili e trucchetti per ridurre gli sprechi?

E sempre per evitare sprechi, esistono un sacco di idee semplici, carine e originali di riciclo creativo a cui dedicarsi per dare nuova vita a ciò che in casa sembra ormai inutile o da buttare.

Anche le forme di baratto vanno, in fin dei conti, considerate come una sorta di riciclo: per sbarazzarvi di abiti, scarpe o accessori che non fanno più al caso vostro, di libri che sovraffollano le vostre librerie o di qualsiasi altra cosa non vi interessi più, organizzate uno swap party con le amiche, per offrire a loro ciò di cui volete liberarvi e avere in cambio qualcosa di nuovo a costo zero.

E se avete dei bambini, organizzatene anche uno dedicato agli articoli e agli indumenti per l’infanzia!

Per risparmiare non solo in termini di carta e di spazio ma pure di denaro, se siete piccoli o grandi appassionati di lettura, provate il book crossing: nato dall’idea di una coppia di San Francisco parecchi anni fa, lo scambio di libri con passaggio da un utente all’altro è ormai diffuso in 130 Paesi del mondo e conta in Italia oltre 26.000 iscritti.
E per finire, non dimenticate mai il buon vecchio consiglio di evitare gli sprechi: spegnete la luce quando non vi serve, chiudete il rubinetto senza lasciar scorrere l’acqua inutilmente, fate attenzione alle dosi degli alimenti per evitare che il cibo finisca nella spazzatura.

Buon anno green a tutti!
Tag:  2014, Ecologia, Economia, Sprechi, Riciclo, Rimedi della nonna, Ecocuina, Book Crossing, Swap Party, Car Sharing, Piante anti inquinamento

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni