IMAFestival a New York

Il 12 giugno 2012, e a seguire il 14 e il 18, tre eventi di respiro internazionale che porteranno in altrettante location d’eccezione l’arte e l’enogastronomia italiana nella Grande Mela, grazie a IMAFestival e alla mostra Sport Your Food

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Dopo il successo dell’evento conclusivo italiano della II° edizione di IMAFestival, che ha avuto luogo lo scorso 5 maggio al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, si apre domani, martedì 12 giugno, la tappa d’oltreoceano. New York ospiterà, infatti, tre eventi focalizzati sul tema principe del Festival, Cibo & Migrazione - declinato in particolare su due delle quattro categorie artistiche del concorso ART YOUR FOOD, ossia Letteratura e Cinema – e sulla mostra SPORT YOUR FOOD.

Ma scopriamo i dettagli di questi importanti appuntamenti di IMAF, festival realizzato dall’associazione no profit EATART, a cui fanno capo la scrittrice Rossella Canevari, ideatrice della manifestazione nonché curatrice della mostra Sport You Food, insieme a Elena Maria Manzini, anche lei ideatrice e responsabile dell’organizzazione e produzione della rassegna internazionale.


R. Canevari, E.M. Manzini con Cristina Bowerman
Si parte il 12 giugno, ore 7.00 pm, da EATALY – La Grande Scuola nel prestigioso store di Farinetti, dove l'associazione EATART ha organizzato l'esposizione di una parte della spettacolare mostra SPORT YOUR FOOD, inaugurata a Milano, e che dopo New York proseguirà il suo viaggio verso Londra in vista delle Olimpiadi (ma di questo avremo modo di parlare in seguito).

Massimo Bottura con il suo ologramma
Di fronte alle vetrine della Quinta Strada sarà possibile vedere le video-ricette e le opere d'arte di due delle cinque coppie in mostra, ovvero Cristina Bowerman con Fulvio di Piazza e Massimo Bottura con Gregg Le Fevre. Come? Attraverso i loro incredibili OLOGRAMMI. All'interno della location verrà inoltre offerto un rinfresco cucinato da due degli chef di EATALY. All’evento (su invito) parteciperanno 60 selezionati giornalisti e vip di New York. 

Giovedì 14 giugno, dalle 6.30 pm, all’interno della rinomata galleria WOOK AND LATTUADA GALLERY, nel cuore di Manhattan (a pochi passi dall'Empire State Building), FERRARELLE e EATART daranno vita a un grande evento legato all'arte contemporanea e all'eccellenza enogastronomica italiana. La serata, intitolata i Nuovi Italiani, darà spazio a una selezione di fotografie del giovane e talentuoso Claudio Falcone, insieme a una serie di dipinti, installazioni e fotografie di diversi artisti (italiani e non) uniti dal tema Cibo & Migrazione. Per l’occasione lo chef del ristorante newyorkese ZIO, cucinerà specialità nostrane. Inoltre, grazie a Ferrarelle - presente durante la serata nella figura del capo marketing dell'azienda – parteciperanno all’evento (non aperto al pubblico) alcuni ristoratori italiani della Grande Mela, insieme a giornalisti del settore e collezionisti.

Giorgio Faletti

Tra una settimana esatta, lunedì 18 giugno, alle 6.00 pm, si terrà invece l’ultimo appuntamento americano ideato da EATART. A CASA ZERILLI MARIMO', bellissimo palazzo donato dall’omonima baronessa alla New York University, per un’ora verranno proiettati i corti e reading letterari dei vincitori del concorso sul tema cibo e migrazione, eletti al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano lo scorso 5 maggio 2012 - come già accennato. Immagini e parole, quindi, a cui farà seguito la conferenza tenuta dal noto scrittore italiano GIORGIO FALETTI che, insieme a Antony Shugaar - suo traduttore e di molti tra i più importanti autori contemporanei - leggerà brani tratti dai suoi romanzi, per arrivare poi a una discussione sull'importanza della Traduzione - Dei Traduttori per la diffusione odierna della cultura nel mondo. All’evento – aperto al pubblico – sarà presente la Fondazione Cesare Pavese, che ha assegnato il Premio Speciale a uno dei partecipanti per la categoria letteraria (Michael Capozzi) del concorso istituito da IMAF, e i vincitori del concorso stesso per la Letteratura, Heba Madkour con “Straniera a casa mia”, e per il Cinema, “Mexican Cuisine” di Fran Guijarro (saranno inoltre proiettati “Insula” di Eric Alexdander e “Senza aggiunta di conservanti” di Maria Tilli)
Tag:  IMAFestival, Sport Your Food, New York, Casa Zerilli Marimò, Wook and Lattuada Gallery, Eataly-La grande scuola, cinema, letteratura, Rossella Canevari, Elena Maria Manzini, ologrammi

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni