Weekend donna: Fieramilanocity si tinge di rosa

Un'oasi dedicata all'universo femminile, dal dovere... al meritato piacere

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Dopo la festività dell’8 marzo, alla donna viene dedicato un intero weekend durante il quale potrà essere coccolata e viziata, ma non solo.
Nelle giornate di 11, 12, 13 marzo, in concomitanza con Hobby Show Milano Primavera, il Salone delle Belle Arti e della Creatività Manuale, Cartoomics e Ludica, ha luogo la manifestazione di Weekend donna, giunta alla sua 2° edizione.
 
L’evento abbraccia differenti aree di interesse e condensa l’universo femminile in un unico luogo – Fieramilanocity - chiamato a rispondere alle molteplici esigenze di ogni donna.  
 
La prima è proprio quella legata al fattore tempo: vediamo donne lavoratrici, mamme, studentesse, tante categorie diverse e talvolta condensate in una sola persona. Dunque come rispondere alle necessità di ognuna quando manca ad esse il tempo materiale per prendersi cura di sé?
 
Proprio da questa prospettiva nasce l’idea di Weekend Donna, numerosi stand invitati a realizzare tutti i desideri delle visitatrici: area relax, moda e tendenza, arredi e accessori per la casa, idee per il tempo libero, fino ad arrivare a veri e propri punti di incontro nei quali ognuna ha l’opportunità di raccontare e raccontarsi, per un confronto che possa essere fonte di arricchimento e magari spunto per risolvere anche piccoli problemi quotidiani. Da questo proposito ha origine il concept dei PinkLab, veri e propri laboratori di dibattito su temi di attualità che per questa edizione avranno come tematiche principali mondo del lavoro, e-commerce e la rivoluzione dell’editoria digitale.

Ma cosa possiamo trovare all’interno di questa oasi dedicata a noi donzelle?

Prima il dovere…
Gli stand allestiti in onore di questo weekend al femminile hanno proprio tutto quello che una donna potrebbe desiderare, dagli articoli per la casa (che dire dei consigli in cucina di Palma D’Onofrio, direttrice della scuola di cucina della Prova del cuoco), alle ultimissime novità in fatto di moda, tendenze e make-up, il tutto direttamente testabile e acquistabile attraverso il Temporary Shop allestito proprio in occasione della manifestazione. 

…E poi il piacere!
Una volta terminato l’estenuante itinerario, è il momento di una piccola pausa, all’insegna dello svago e del divertimento.
Ecco allora l’Area Dance, nata con l’intento di creare un piccolo palcoscenico dove scatenarsi al ritmo di balli latino-americano, danze orientali e flamenco, fino al sensuale insegnamento del burlesque, tornato in voga proprio quest’anno. A seguire aree dedicate alle discipline dello Yoga e del Pilates, per il benessere del corpo e della mente, fino ad arrivare a vere e proprie aree relax dove coccolarsi tra massaggi e trattamenti estetici, magari sorseggiando un buon calice di vino tra una chiacchiera e l’altra.

Weekend Donna è un paradiso dalle sfumature rosa (magari shokking!), una manifestazione totalmente innovativa nel panorama italiano, soprattutto per l’interattività e la partecipazione dell’utente su cui si basa l’intero progetto fieristico, assolutamente da non perdere!


Fieramilanocity - Padiglione 2 - viale Scarampo
Da venerdì 11 a sabato 12 dalle 9.30 alle 19.30, domenica13 dalle 9.30 alle 19.00.
Ingresso Weekend Donna € 12, gruppo superiore a venti persone € 7. Sconto di € 4 scaricabile dal sito internet
Tag:  Weekend Donna, Fieramilanocity, PinkLab, Temporary Shop

Commenti

12-03-2011 - 21:08:00 - paterò
ma organizzare anche un padiglione per la presentazione degli ultimi elettrodomestici anche nelle grandi fiere di moto e auto per gli uomini non sarebbe una piccola grande rivoluzione?
Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni