Arrivederci Pietro, ciao.

Il Gladiatore di Caserta ha effettuato il suo ultimo lancio

di Elena Maria Manzini

Pubblicato martedi, 29 giugno 2010

Rating: 0.0 Voti: 0
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Se ne è andato, sul campo, come un eroe, come il gradiatore che è sempre stato.

Ce lo ricordiamo tutti agli esordi: era il mattatore del Grande Fratello di Daria Bignardi First Edition, colui che fece arrabbiare moltissime donne per il trattamento riservato alla biondina Cristina, poi incoronata vincitrice.

E da lì gli esordi come attore, l'exploit nel film di Muccino "Ricordati di me" e il ritorno alla tv nel fantastico e tutto italiano fiction world.

Un tipo sciupafemmine apparentemente tranquillo, noto alla cronaca rosa perché ha stregato e impalmato la bellissima Kasia SmutniakL'indomito domato da due donne, la compagna e la figlia.


E vogliamo ricordarcelo così, anche noi di Mondo Rosa Shokking, come un padre attento lontano dalla mondanità e dal mondo di celluloide, personaggio lanciato dalla tv che lentamente si è costruito un futuro solido lavorando sodo e studiando.
Un duro dal cuore tenero, uno sveglio e intelligente, un po' intellettuale acerbo, con una laurea in tasca, pronto a sfruttarla qualora la vita gli avesse riservato sorprese professionali non gradite.

E ci ha lasciato così, a bocca aperta, purtroppo per l'ultima volta. Ciao Pietro, ciao papà Pietro.
Tag:  Pietro Taricone, Grande Fratello, Daria Bignardi, Kasia Smutniak, Gabriele Muccino

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni