La visitor Morena Baccarin e il suo affascinante look “alieno”

La protagonista di V al Telefilm Festival svela i retroscena del suo taglio cortissimo e ci racconta il ruolo della donna nei telefilm di fantascienza

di Elisa Rossini

Pubblicato lunedi, 17 maggio 2010

Rating: 0.0 Voti: 0
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Altezza statuaria e lineamenti perfetti, risaltati dalla camicia rosa shokking che indossava sotto la giacca nera: parliamo di Morena Baccarin, l’attrice brasilo-americana che interpreta la leader dei Visitors in V. Nel remake della serie sci-fi degli anni '80, in onda su Joi di Mediaset Premium, Morena è Anna, all’apparenza manager d’azienda, in realtà temibile Visitor. È sua la voce che recita la famosa frase “Veniamo in pace” e a proposito del suo look, capelli cortissimi per un taglio “maschile”, svela al pubblico del Telefilm Festival:
"Non ho cambiato i miei capelli per interpretare Anna, li portavo già corti all’audizione, un taglio che avevo adottato per un altro ruolo. Si vede che è piaciuto questo look aggressivo e duro, che rispecchia in pieno il carattere di Anna."

Si dice che gli autori si siano ispirati a te per il suo personaggio.
"Non so se gli sceneggiatori abbiano costruito Anna intorno a me, ma sicuramente c’è stata una collaborazione."

Sono proprio due donne le protagoniste di V (la comprimaria di Anna è Erica, interpretata da Elizabeth Mitchell, la Juliet di Lost): si può definirla una serie femminile?
"Credo che V parli ad un pubblico più ampio, non solo femminile, però mi piace molto che siano due donne così opposte e agli antipodi le protagoniste del telefilm. È sicuramente un segno distintivo di questi tempi."

I personaggi femminili nei prodotti di fantascienza appaiono come freddi, glaciali: è questa la donna del futuro?
"In Firefly (serie sci-fi con cui Morena ha esordito sul piccolo schermo n.d.r.) il mio personaggio era più passionale e caldo, ma in effetti in molti film e serie di fantascienza le donne spesso sono fredde e controllate. Però se si pensa che a scrivere romanzi o film di questo genere sono quasi sempre autori uomini forse più che la donna del futuro questa è la proiezione di come gli uomini ci vedono. O di come ci vorrebbero.."
  

Di V si è parlato molto anche paragonandolo all’originale Visitors del 1983 e hanno associato il tuo personaggio a quello di Diana, la cattiva della miniserie originale. Quali sono le differenze tra i due telefilm e i due personaggi?
"Avevo visto il telefilm originale quand’ero piccola e ricordo che mi aveva fatto molto paura, ma non l’ho riguardato una volta entrata a far parte del cast di V. Il remake è diverso perchè è stato adattato al pubblico di oggi: parla di temi attuali come il terrorismo, la sanità, l’economia (molti, infatti, hanno letto in V una critica ad Obama, alla sua riforma sanitaria e politica n.d.r.). Per quanto riguarda il confronto tra i due personaggi, Anna è una manipolatrice, è scaltra e più ambivalente di Diana, che invece era solo la cattiva per eccellenza. Vi posso svelare che nella serie ci sarà un omaggio alla scena in cui Diana mangiava un topo, ma non sarò io a farlo.."

Ti piace interpretare il ruolo della cattiva e come ti sei preparata alla parte?
"Sono partita dal tono di voce, il modo di parlare di Anna è molto rigido e controllato, come il suo carattere glaciale. Anna, però, è un personaggio dalle mille sfaccettature, nasconde anche un lato sexy e femminile. Interpretare una cattiva è bellissimo, ti dà molta libertà, ti permette di giocare anche con aspetti più celati o addirittura inesistenti del tuo carattere."

Non dirmi che non hai mai mentito come fa Anna quando dice la famosa frase “Veniamo in pace”?
(Morena sorride).. "Sicuramente nella realtà sono stata così persuasiva e convincente: tutti in certe occasioni manipoliamo o mentiamo alle persone per ottenere qualcosa… Ma di certo io non crederei a un alieno che mi dice “Veniamo in pace”: sono cinica e sospettosa per natura. D’altronde sono cresciuta a New York!"
Tag:  Morena Baccarin, V-Visitors, Serie Femminile, Fantascienza

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni