Cronaca del Festival di Roma

Il nostro inviato Roberto Bocchi ha seguito il festival dal tappeto rosso

di Roberto Bocchi

Pubblicato mercoledì, 10 novembre 2010

Rating: 4.0 Voti: 9
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Come sapete dal 28 ottobre al 5 novembre a Roma si è svolta la quinta edizione del festival internazionale del film di Roma.
 
Il tappeto rosso si e' subito acceso di polimiche, che comunque non erano mancate anche prima dell'apertura della kermesse romana. L'inaugurazione, avvenuta col film “Last night”, è stata infatti caratterizzata dalla protesta pacifica dei lavoratori dello spettacolo, che in migliaia hanno invaso la passerella, allo scopo di far conoscere la grave situazione in cui versa il cinema a causa dei tagli alla cultura. I manifestanti sono stati affiancati anche dalle due protagoniste del film presenti, Keira Knightley ed Eva Mendes e dalla loro regista Massy Tadjedin, che si sono mostrate molto sensibili alla questione. Anche circondate da decine di persone le due magnifiche attrici hanno spiccato nei loro abiti di alta moda, color tortora la prima e pesca la seconda.
 
La rassegna ha presentato opere decisamente interessanti come “Rabbit hole” con Nicole Kidman, “The social network” di David Fincher, sulle vicende giudiziarie di Facebook, “Boardwalk empire”, pilot di una nuova serie televisiva HBO diretto da Martin Scorsese, “Les petits mouchoirs”, di Guillaume Canet, grandissimo successo in queste settimane in Francia. Tra le opere italiane sono state molto apprezzate “La scuola è finita”, di Valerio Jalongo con Valeria Golino, “Una vita tranquilla”, di Claudio Cupellini con un grande Toni Servillo e “Il padre e lo straniero”, di Ricky Tognazzi con Alessandro Gassman.
 
Nel corso della settimana, numerose personalità del mondo del cinema hanno incontrato il pubblico: il regista americano John Landis, la bellissima Fanny Ardant, Ennio Morricone e il duetto di attori nostrani Margherita Buy e Silvio Orlando che, entrambi in modo molto simpatico e spiritoso, si sono lasciati andare a confidenze sul proprio carattere. La Buy in particolare, ha fatto dell'autoironia sulle sue paure e insicurezze.
 
Tra gli omaggi del festival quello a Ugo Tognazzi, nel ventennale della sua scomparsa, e al cinema giapponese. Inoltre, per celebrare i cinquant'anni dall'uscita de “La dolce vita”, è stata presentata la versione della pellicola restaurata dalla Film Foundation di Martin Scorsese e per tutta la durata della manifestazione sono stati proiettati film della rassegna “Le notti pazze de La dolce vita”.
 
Anche al festival di Roma non ci siamo potuti dimenticare che il cinema del 2010 e' stato caratterizzato soprattutto dal 3D. Infatti molto successo ha avuto la proiezione del cortometraggio 3D “Victims”, della regista italo-finlandese Anne Riitta Ciccone. 
 
I premi principali sono andati a:
Miglior film: “Kill me please” di Olias Barco (Belgio)
Miglior attore: Toni Servillo per “Una vita tranquilla” di Claudio Cupellini
Miglior attrice: il cast femminile di “Las buenas hierbas” di Maria Novaro (Messico)
Gran premio della Giuria: “In un mondo migliore” di Susanne Bier (Danimarca)
Premio del pubblico: “In un mondo migliore” di Susanne Bier
 
 
 
Tag:  Festival di Roma, Keira Knightley, Toni Servillo, Martin Scorsese, La dolce vita

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni