Festival di Cannes: il premio a Germano e i tacchi della Longoria.

La giuria capitanata da Tim Burton ha assegnato i premi della 63° edizione del Festival. Dopo molti anni viene assegnato all’Italia il premio per la miglior interpretazione maschile

di Elena Maria Manzini

Pubblicato lunedi, 24 maggio 2010

Rating: 0.0 Voti: 0
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
E’ stata l’attrice inglese Kristin Scott-Thomas a presentare, con il suo perfetto accento francese, la cerimonia di chiusura del Festival di Cannes. Molto divertente il siparietto che ha inventato con il presidente di giuria, Tim Burton, che si dimenticava di annunciare i nomi dei vincitori perché troppo provato dalla lunga discussione con i suoi colleghi sulla deliberazione dei premi.

La giuria ha comunque raggiunto un accordo e la palma d’oro è stata assegnata al film “Uncle Boonmee Who Can Recall His Past Lives”, del regista tailandese Weerasethakul, mentre il Grand Prix e’ andato a “Des Hommes e des Dieux”, diretto dal francese Xavier Beauvois.

Grande felicità per il nostro attore Elio Germano che ha vinto il premio per la miglior interpretazione maschile nel film di Luchetti “La Nostra Vita” (già al cinema), ex equo con l’attore da Oscar Javier Bardem protagonista assoluto di “Biutiful”. Elio, emozionatissimo di trovarsi sul palco insieme a Bardem, nel suo discorso ha voluto sottolineare: “Visto che i nostri governanti dicono che il cinema italiano parla male dell’Italia, dedico questo premio agli italiani che fanno di tutto per rendere l’Italia un posto migliore... malgrado la sua classe dirigente”. Inutile soffermarsi sulla polemica che è seguita alla sua dichiarazione.

Miglior interprete femminile è stata incoronata Juliette Binoche protagonista di “Copia Conforme”, di Kiarostami, che ha voluto mostrare al pubblico e alle telecamere un cartello con il nome del regista iraniano Jafar Panahi, in carcere da marzo a causa del suo impegno politico, augurandosi un suo pronto rilascio.

Il nostro inviato speciale, Roberto Bocchi, era presente al Festival per accompagnare un cortometraggio di cui e' interprete, e ha così testimoniato l’arrivo delle star:
“Questo Festival è stato definito da parte della stampa sottotonoma io non sono d’accordo. Già nella serata inaugurale di mercoledì 12 maggio hanno calcato il tappeto rosso un numero elevato di stelle del cinema, a partire dalla giuria, dove si sono fatte notare la nostra Giovanna Mezzogiorno e l’attrice americana Kate Beckinsale (Pearl Harbor, Underworld) per arrivare ai protagonisti di “Robin Hood”, Russell Crowe e Cate Blanchett.
Non solo! Ho visto sfilare sul red carpert, nello stesso momento e per lo stesso stilista, Eva Longoria e la ex Miss Mondo indiana Aishwarya Rai. Le splendide attrici, fasciate in abiti con un lunghissimo strascico, sono partite da due entrate opposte del tappeto, ma non hanno potuto fare a meno di incrociarsi davanti ai fotografi. Aishwarya si è avvicinata ad Eva per qualche scatto congiunto e per un attimo l'attrice americana non e’ riuscita a nascondere il suo disappunto: nonostante i tacchi l'indiana la sovrastava di almeno un palmo di altezza.

Bersagliatissima dagli scatti dei fotografi anche Salma Hayek, a cui va di sicuro il premio per la sua eleganza durante la cerimonia di chiusura: indossava un magnifico abito rosa e oro di Gucci Premiere.
Vorrei segnalare che a Milano e a Roma, da qualche anno, è offerta la possibilità di vedere una selezione dei film presentati a Cannes. A Milano, la Lombardia Spettacolo, in collaborazione con il Corriere della Sera, ha organizzato la rassegna Cannes e Dintorni che si terrà a Milano dall'8 al 16 di giugno. A Roma la manifestazione sarà dal 4 al 10 giugno"

Grazie Roberto!
Attendiamo tue news dal prossimo tappeto rosso!!!
Tag:  Cannes, Elio Germano, Eva Longoria, Juliette Binoche, Javier Bardem

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni