Riff Awards 2012

Cinema indipendente: conclusasi a Roma l’XI edizione del Rome Independent Film Festival

di Giovanni Cavaliere

Pubblicato lunedi, 7 maggio 2012

Rating: 5.0 Voti: 4
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Il 20 aprile, con l’assegnazione dei Riff Awards 2012, si è conclusa l’XI edizione del Rome Independent Film Festival, la kermesse cinematografica che ha presentato - al Nuovo Cinema Aquila e alla Casa del Cinema di Roma - oltre 120 opere in concorso, tra lungometraggi, cortometraggi e documentari provenienti da circa 40 nazioni, tra anteprime mondiali ed europee, opere prime e anticipazioni assolute. In questo articolo, indipendentemente dai film vincitori e dalla qualità artistica di ogni singola opera, vi presentiamo le schede di tre prodotti italiani indipendenti, diversi per genere, durata, location, costi di produzione, tecniche di ripresa, numero di personale tecnico e artistico coinvolto,tutti elementi che concorrono alla valutazione di un’opera filmica e in particolar modo indipendente.  
 
Per ulteriori informazioni sull’assegnazione dei Riff Awards 2012, sul cast tecnico e artistico dei film in rassegna, potete consultare il sito www.riff.it

 
Aspromonte
Una commedia in viaggio attraverso suggestivi e inediti scorci panoramici dell’Aspromonte, con un’ ironico sguardo, tra pregiudizi ed equivoci, anche agli usi e costumi calabresi. La storia è quella di un imprenditore brianzolo che finisce in Aspromonte con lo scopo di far firmare un contratto urgente al fratello musicista. Dopo un primo incontro tra i due, il fratello sparisce e l’imprenditore è costretto a cercarlo per mari e monti, certo che sia stato rapito. Grazie all’aiuto di un agente investigativo del corpo forestale dello stato, i due vanno alla sua ricerca percorrendo i luoghi dei rapimenti degli anni 80.Un cammino che porta il protagonista a riflettere sui rapporti umani e sulle vere priorità della vita. Nonostante una sceneggiatura esile, questo prodotto indipendente – tipico esempio di Cineturismo - va apprezzato comunque per la finalità primaria di promuovere e valorizzare il territorio calabrese. A tal proposito va sottolineato il sostegno del Parco Nazionale dell’Aspromonte, Gal Batir (Gruppo di Azione Locale Basso Tirreno Reggino), Fondazione Calabria Film Commission e la collaborazione del Corpo Forestale dello Stato.
 
Italy, 2012; Girato in 35mm, Color, 90', Lungometraggio; Genere: Commedia; Regia:Hedy Krissane; Cast:Franco Neri, Pier Maria Cecchini, Andrea De Rosa, Maria Pia Calzone e Matilde Dondena; Personale tecnico e artistico coinvolto: 90 persone; Produzione: Publiglobe Srl; Costi di produzione: 1.200.000 Euro;Location: Aspromonte e provincia di Reggio Calabria.

 
Canepazzo
Marco Costa è uno studente di criminologia: suo padre è stato assassinato da un famoso serial killer degli anni ’80 noto come “Canepazzo”. Marco decide di far luce sull’assassinio del padre. Ma il famigerato “Canepazzo” è realmente morto suicida nel 1986 come racconta la storia o la verità è ben più complessa e agghiacciante? Classico esempio di film indipendente no budget (costato appena 15.000 euro e girato con una semplice Canon 7 D), con buone potenzialità che, però, a causa di evidenti lacune nella sceneggiatura, nel montaggio e nella colonna sonora, purtroppo non rende merito ad un soggetto particolarmente interessante e ad un cast nel complesso ben congeniato. Comunque la vera “nota dolente” è che questo film indipendente – nonostante il lodevole sforzo di coproduzione congiunta di tutti i partecipanti - rischia purtroppo di aver mancato un’occasione per approdare alla grande distribuzione e questo a causa anche di un’industria cinematografica spesso poco attenta alle idee degli “sconosciuti”: talvolta una buona idea - coadiuvata dai mezzi tecnici, economici e dall’esperienza di un buon produttore - può diventare anche un prodotto cinematografico unico e originale. Nel caso specifico, in un periodo non particolarmente felice per il thriller di qualità, ne avremmo avuto proprio bisogno…
    
Italy, 2011; Girato in HD (Canon 7 D), Color, 80', Lungometraggio; Genere: Thriller; Regia: David Petrucci; Cast: Giuseppe Schisano, Marco Bonetti, Gian Marco Tavani, Franco Trevisi, Tinto Brass, Franco Nero, Myriam Catania, Daniele Miglio, Alberto Tordi, Marta Bifano, Giorgia Sinicorni; Personale tecnico e artistico coinvolto: 80 persone; Produzione:David Petrucci; Costi di produzione:15.000 Euro; Location: Roma

 
La decima onda (The Tenth Wave)
“Quando uno straniero arrivava, gli si offriva del cibo, un letto e ci si sedeva insieme, intorno al fuoco, ad ascoltare i suoi racconti dell’altra parte del mare.” La storia è incentrata sulla dolorosa scelta di tre pescatori pugliesi di doversi sbarazzare del corpo di un migrante, pur di non aver problemi con le autorità. Ognuno di essi ha qualcosa nel proprio passato che lo mette a disagio con le autorità e con la libera scelta di dare semplice sepoltura a quel povero corpo. Il cortometraggio, realizzato dal regista pugliese Francesco Colangelo, ha vinto il Nastro D'Argento 2012 per il Miglior Attore Protagonista (Giorgio Colangeli).
 
Italy, 2011; Girato in Full HD, Color, 15', Short film; Genere:Drammatico; Regia:Francesco Colangelo; Cast:Giorgio Colangeli, Michele De Virgilio, Dario Masciello, Nicola Tavaglione, Laura Jesia, Maddalena Zoppoli, Giorgia Tavaglione; Personale tecnico e artistico coinvolto: 22 persone; Produzione: Blue Film con il contributo dell'Apulia Film Commission;Costi di produzione: 15.000 Euro; Location:Vieste sul Gargano;  
Tag:  Riff Awards 2012, Rome Independent Film Festival, cinema indipendente, Canepazzo, Aspromonte, La decima onda

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni