Rutger Hauer e il suo Festival milanese

Il famoso attore di Blade Runner e Lady Hawk ha scelto Milano come base per il suo festival 'I've Seen Films"

di Roberto Bocchi

Pubblicato giovedì, 14 ottobre 2010

Rating: 4.0 Voti: 1
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Dal 30 settembre al 9 ottobre a Milano si è svolta la terza edizione del festival “I've seen films 2010”, fondato da Rutger Hauer. E' la prima volta che un artista straniero di fama internazionale decide di organizzare il proprio festival cinematografico nel nostro Paese, sull'esempio di Robert Redford, con il suo Sundance nello Utah, e Robert De Niro con il Tribeca, a New York.

Rutger Hauer con questo festival ha sfidato tutti i filmmaker a mostrare ''cose che voi umani non potreste immaginarvi'' e ha premiato personalmente i vincitori durante la Serata di Gala.
La manifestazione vanta la collaborazione con il Comune di Milano-Cultura e la Provincia di Milano–Cultura, il Patrocinio della Regione Lombardia-Cultura, del Consolato Generale del Regno dei Paesi Bassi e del Centro Culturale Francese di Milano. Tra le 3.482 opere pervenute che rappresentavano addirittura 98 nazioni sono stati selezionati 250 film da 72 paesi. I membri della giuria, assieme al fondatore Rutger Hauer, erano Miranda Richardson, attrice inglese vista in film come “L'impero del sole”, “Il danno”, “La moglie del soldato”, Anton Corbijn, regista del recente “The american” con George Clooney, Roberto Faenza, regista tra gli altri di “I giorni dell'abbandono” e “I vicerè”, Bill Bristow, Takehito Kuroha, Grazyna Torbicka, Cesare Vergati e Flavia Costa. Direttore del festival è PierPaolo De Fina.

Sin dalla prima edizione di “I’ve seen films”, nel 2008, i lavori degli autori sono stati proiettati - per la prima volta in assoluto in un festival di cortometraggi - in una versione ad alta definizione. Una caratteristica innovativa, che richiede un know-how tecnico di altissima professionalità e che ha raccolto consensi entusiastici sia da parte degli autori che del pubblico.L'edizione 2010 ha avuto luogo presso le strutture Gnomo Milano Cinema, Spazio Oberdan e Centre Culturel Français.
La premiazione si è svolta a Palazzo Reale, nell'affollatissima sala delle Otto Colonne, ed è stata allietata dall'esecuzione di brani musicali da parte delle Blue Dolls, un terzetto che canta brani della prima metà del secolo scorso, oltre che da un'esibizione di Francesco Baccini, vincitore del premio ICFILMS Music & Film con il cortometraggio “Nerofuori”. Molti i premi assegnati durante la serata, comprese le menzioni speciali, tra cui quella assegnata ad “Al buio – Into the gloom”, il corto di Giacomo Arrigoni sulla violenza contro le donne, dove ho avuto il piacere di recitare.

Il miglior cortometraggio è stato “Transit”, di Chris Roche (UK), miglior lungometraggio “Tangled up in blue”, di Haider Rashid, miglior fiction “Hymen”, di Cedric Prevost, che ha vinto anche il premio per la miglior attrice ad Anna Sherbinina. Fra gli altri premi miglior attore e’ stato incoronato Ugo Dighero per “41” di Massimo Cappelli, miglior lungo documentario “La maglietta rossa”, del conosciuto regista Mimmo Calopresti, mentre la palma di miglior opera prima e’ andata a Rita Colantonio per “Donne di sabbia”.
Tag:  Rutger Hauer, I've seen films, Milano, Miranda Richardson, Anton Corbijn

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni