Milano, assessore dimesso perché "molesto"

Una funzionaria norvegese e una dipendente comunale scrivono al sindaco Letizia Moratti accusando l'assessore all'ambiente di molestie. Provocandone le dimissioni

di Stefano Magni

Pubblicato sabato, 5 giugno 2010

Rating: 0.0 Voti: 0
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Palazzo Marino, Milano

L’Assessore all’Ambiente di Milano, Paolo Massari, ha oggi rimesso il mandato al sindaco Letizia Moratti. E’ accusato di molestie su due donne. In base a quanto è trapelato da alcune indiscrezioni, pare che il giornalista ed ex assessore quarantaquattrenne abbia allungato un po’ troppo le mani su una dipendente comunale e su una dirigente del consolato norvegese. Come riferisce il Corriere della Sera in edicola sabato 5 giugno, contro di lui non ci sono denunce (almeno per ora), ma due lettere, finite direttamente sul tavolo del sindaco. Secondo il Corriere: “A fine maggio una prima lettera è stata inviata dalla funzionaria norvegese al Comune per sottolineare il comportamento poco consono tenuto dall'assessore durante una cena istituzionale. Pochi giorni più tardi, mentre era già stata avviata un'indagine interna, è arrivata una seconda lettera, firmata da una dipendente comunale. In questo caso la donna, con un contratto in scadenza, avrebbe parlato di pressioni relative al mantenimento del suo posto di lavoro”.

Massari, però, respinge ogni accusa. “Partendo dal presupposto che sono totalmente estraneo alle infanganti ipotesi prospettate dai media - spiega Massari - non voglio coinvolgere le istituzioni, che fino ad oggi ho rappresentato, con un'accusa personale. Da parte mia - aggiunge - farò di tutto, e in tutte le sedi per dimostrare la falsità delle accuse che sono state mosse nei miei confronti. Il sindaco Moratti - conclude - mi ha confermato che manterrà personalmente le mie deleghe, pronta a riaffidarmele dopo il chiarimento della situazione”.

Da parte sua, il sindaco di Milano si augura che l’ex assessore “faccia chiarezza” su quanto è avvenuto. Nel frattempo valga la massima "innocente fino a prova contraria".
 


Tag:  Milano, Letizia Moratti, Paolo Massari, molestie sessuali, dimissioni

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni