Milano Unica. XIII Edizione della Fiera Italiana del Tessile

Si è aperta ieri, 13 settembre 2011, Milano Unica con buone notizie, importanti propositi e 'volti nuovi' tra i protagonisti della moda milanese

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Alla cerimonia inaugurale di Milano Unica - ieri,13 settembre ore 11, all’interno della Sala Bolaffio in Fieramilanocity - erano presenti importanti esponenti del settore. E non solo. Ad aprire il Presidente Pier Luigi Loro Piana, che ha da subito fatto il punto sul panorama economico del nostro Paese creando un filo conduttore con quello che sta accadendo nell’Industria del tessile in Italia.
 
Sorprendentemente si è confermato un trend positivo rispetto all’ultima edizione della manifestazione, tenutasi lo scorso Febbraio. È cresciuto il numero degli espositori (che arrivano a quota 438, 11 in più rispetto a Settembre 2010) e insieme ad esso anche lo spazio espositivo, fino a 62.200 mq.
Altro dato importantissimo: il fatturato della tessitura ha visto un incremento del 3,2%. Un successo insomma, almeno fino ad ora. Negli ultimi giorni, infatti, si è visto un rallentamento, che secondo l’Istat continuerà nel prossimo semestre con una vera e propria battuta d’arresto.
 
A questo proposito è quindi intervenuto il neo Sindaco del capoluogo lombardo, Giuliano Pisapia, il quale ha rimarcato le potenzialità del Made in Italy, insieme al fatto che “occorre rilanciare un patto per il lavoro”, ovvero creare collaborazioni tra settore Pubblico e Privato per lo sviluppo economico, culturale e sociale. “Non eventi sporadici ma continuità per creare sinergie. Collaborazione uguale ricchezza per tutti”.
 
Su questa strada sono continuati gli interventi, come quello che ha visto protagonista Claudio Luti. L’A.d. di Kartell ha riportato la sua esperienza nel settore Moda con Versace risalente agli anni ’80, parlando così dell’importanza che allora aveva avuto la collaborazione con Beppe Modenese (Presidente di CNMI) per il boom del prêt-à-porter italiano nel mondo. Fare sistema, quindi. Questo il focus del suo intervento. Secondo Luti, infatti, fondamentale è la coesione tra imprenditori nonché la creazione di eventi che diano spazio anche a chi non ha i mezzi. E a tal proposito ha citato la nascita del Fuori Salone, legato al Salone del Mobile (ormai fiore all’occhiello delle Fiere milanesi vista l’importanza che ha assunto a livello mondiale), per tutti coloro che non hanno disponibilità per esporre in Fiera.
 
Interessante, a seguire, l’intervento di Wang Qunbin, Presidente e Fondatore del Gruppo Fosun, che ha voluto portare la sua testimonianza in merito ai rapporti tra Italia e Cina, dichiarandosi entusiasta di poter mettere a disposizione le conoscenze e le strategie economiche del proprio Paese per creare un forte mercato italiano in Cina tramite investimenti oculati e intelligenti, al fine di arrivare ad uno sviluppo economico conveniente per tutti.
 
Ultimo ad intervenire il Presidente di Sistema Moda Italia, Michele Tronconi, che ricollegandosi al discorso di Wang Qunbin si è dimostrato fiducioso e speranzoso verso un’alleanza tra Cina e Italia. Affascinante la sua citazione del libro “Il cigno nero. Come l’improbabile governa la nostra vita” di Nassim Nicholas Taleb, nel quale l’autore parla di quanto la paura della crisi generi altra crisi, di quanto in tempi economicamente instabili - come quello che stiamo vivendo - sia quasi meglio non leggere i giornali e non apprendere notizie che ci spaventino. “Concentrarsi sul fare”, questo dice Taleb. E così conferma Tronconi. Che parla soprattutto delle possibilità di crescita del Paese basandosi su pochi, chiari principi:
- Promozione: facendo squadra, come già accennato dal Sindaco, tra pubblico e privato.
- Energia: per produrre serve energia. E il suo costo deve essere ribassato in favore delle Aziende e del loro lavoro.
- Liquidità: si deve dare la possibilità alle Aziende di poter mantenere una certa liquidità per garantire posti di lavoro ed essere competitivi.

In conclusione della conferenza è stato nuovamente Loro Piana a prendere parola, ricordando quanto sia fondamentale il ricambio generazionale e, di conseguenza, dare il dovuto spazio ai giovani. A tal proposito ha quindi citato On Stage”, evento che si è tenuto ieri sera, 13 settembre, durante il quale dieci nuovi nomi della moda mondiale si sono dati appuntamento lungo la suggestiva cornice del Naviglio Grande per una sfilata in collaborazione con Woolmark e aziende tessili che hanno supportato con entusiasmo il progetto.
E come ultimo importante annuncio da Presidente, Loro Piana ha voluto dare la notizia dell’incombente apertura di Milano Unica proprio in Cina, con due appuntamenti all’anno.

Infine ha infatti presentato colui che prenderà il suo posto, Silvio Albini, Capo di Shirt Avenue e A.d. del Gruppo Albini. Il quale visibilmente emozionato si è limitato a ringraziare tutti coloro che l’hanno supportato in questo passaggio di testimone e a ribadire che “C’è ancora molta strada da fare oltre quella già fatta”.
Tag:  Milano Unica, Loro Piana, Silvio Albini, On Stage, Cina, Fieramilanocity

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni