L'Arte Di Vista Da - ARCHIVIO

Milano celebra il debutto italiano di Shinique Smith e Zsolt Bodoni 0

Alla Brand New Gallery una riflessione artistica tra consumismo e celebrazione del potere

Ospiti della Brand New Gallery di Milano, dal 10 novembre, i lavori di due artisti emergenti: si tratta di Shinique Smith e Zsolt Bodoni, entrambi al debutto nel panorama italiano. Le due rassegne, curate dagli storici dell’arte Chiara Badinella e Fabrizio Affronti, noti per l’importante lavoro di scouting che esercitano all’estero, si svolgono in parallelo, portando nella metropoli scelte compositive e stilistiche estremamente differenti, sempre e comunque di forte impatto emotivo.   Shinique S...LEGGI

Milano celebra il debutto italiano di Shinique Smith e Zsolt Bodoni 0

Alla Brand New Gallery una riflessione artistica tra consumismo e celebrazione del potere

Ospiti della Brand New Gallery di Milano, dal 10 novembre, i lavori di due artisti emergenti: si tratta di Shinique Smith e Zsolt Bodoni, entrambi al debutto nel panorama italiano. Le due rassegne, curate dagli storici dell’arte Chiara Badinella e Fabrizio Affronti, noti per l’importante lavoro di scouting che esercitano all’estero, si svolgono in parallelo, portando nella metropoli scelte compositive e stilistiche estremamente differenti, sempre e comunque di forte impatto emotivo.   Shinique S...LEGGI

Milano celebra il debutto italiano di Shinique Smith e Zsolt Bodoni 0

Alla Brand New Gallery una riflessione artistica tra consumismo e celebrazione del potere

Ospiti della Brand New Gallery di Milano, dal 10 novembre, i lavori di due artisti emergenti: si tratta di Shinique Smith e Zsolt Bodoni, entrambi al debutto nel panorama italiano. Le due rassegne, curate dagli storici dell’arte Chiara Badinella e Fabrizio Affronti, noti per l’importante lavoro di scouting che esercitano all’estero, si svolgono in parallelo, portando nella metropoli scelte compositive e stilistiche estremamente differenti, sempre e comunque di forte impatto emotivo.   Shinique S...LEGGI

Todo o Nada. La mostra di Mario Testino a Roma 0

Dalla haute couture agli scatti senza veli. A Palazzo Ruspoli, il fascino femminile visto dall’obiettivo... con la musa ...

Kate Moss. British Vogue, London, 2008Grazia e sensualità. Il fascino dell’universofemminile si mette a nudo e diventa protagonista nella suggestiva cornice romana. La mostra “Todo o Nada” di Mario Testino, celebre fotografo peruviano, è una dichiarazione poetica: attraverso 54 scatti ha immortalato le sue muse, prima fra tutte la prediletta, Kate Moss della quale ha curato persino l’album di nozze.   L’esposizione, che ha aperto la fashion week romana di luglio, in primo piano durante la kerme...LEGGI

Parasimpatico. La Fondazione Nicola Trussardi presenta Pipilotti Rist 0

Dal 9 Novembre al 18 Dicembre l’ex Cinema Manzoni di Milano diventa organismo vivente grazie a immagini video e installa...

Il “Parasimpatico” è quella parte del sistema nervoso umano che regola le reazioni involontarie agli stimoli interni ed esterni. Ed è anche il titolo della prima grande mostra personale in un’Istituzione Italiana di Pipilotti Rist, artista svizzera tra le voci più autorevoli e anticonformiste dell’arte contemporanea, fortemente  voluta dalla Fondazione Nicola Trussardi. A fare da sfondo a questo progetto, dal 9 Novembre al 18 Dicembre 2011, è l’ex Cinema Manzoni di Milano (Via Manzoni 40), tra ...LEGGI

Audrey a Roma, Esterno giorno. Una diva lontana dai riflettori 0

Al Museo dell’Ara Pacis, 150 scatti privati per la star di Colazione da Tiffany

Audrey Hepburn era un’icona di assoluta eleganza, la rappresentazione di un genere del tutto estraneo ai canoni della bellezza celebrata da Hollywood negli anni Cinquanta. Un’eleganza filiforme, connotata da un passato da ballerina, grandi occhi dai quali traspariva un’ingenua semplicità.   1959. Audrey a Trinità dei Monti. Sullo sfondo, Villa Medici, sede dell’Accademia di Francia. © Archivio Storico Luce –proprietà Cinecittà LuceIn occasione del cinquantesimo anniversario di Colazione da Tif...LEGGI

A Palazzo Reale Paul Cézanne, l’artista che modella la luce 0

In esposizione quaranta opere per ripercorrere la biografia dell’artista

Se fosse possibile rivivere il momento esatto in cui l’artista, nel suo atelier, dà vita ad una nuova realtà, sarebbe come svelare il mistero della creazione. La mostra concepita per Paul Cézanne ha esattamente questa finalità: sbirciando nella culla creativa dell’artista si percorrono le tonalità della sua biografia, lo scorrere biologico del tempo si intreccia all’evoluzione e maturità del pittore. Il tutto in quaranta opere, esposte a Palazzo Reale.   Grazie alla collaborazione e ai prestiti ...LEGGI

A Milano è tempo di: O’clock. Time design, design time 0

In Triennale una mostra contro il tempo. E contro il ticchettio dell’orologio, non ci resta che vivere...

Nella mitologia greca il Tempo è un’entità malvagia: figlio del Caos, Crono si nutre della propria sete di potere, fino a divorare i suoi figli pur di non perdere il trono.   Lo stesso fa il tempo con noi, scorre tra le mani e non si lascia controllare: tentiamo di imprigionarlo tra lavoro, dovere, tempo del quotidiano, senza successo.   Eppure a questa realtà sfuggente, gli stessi greci avevano contrapposto il “Kairos”, la rappresentazione del tempo di qualità, quello che rimanda all’esperienza...LEGGI

NY: New Perspectives, l’arte nell’epoca della globalizzazione 0

Le promesse artistiche della Grande Mela e la prima personale europea di Juliana Romano

New York, chi ne ha respirato anche solo per poco l’atmosfera, è rimasto folgorato, incantato. La Grande Mela è un turbinio melodioso di vite, esperienze diverse, è una metropoli eterogenea che ispira e stimola, nella sua ordinata caoticità.   Alla Brand New Gallery di Milano, la sua vocazione creativa va in scena con la mostra “NY: New Perspectives” per una rassegna dei più promettenti artisti nel panorama statunitense, in una sperimentazione eclettica di temi e tecniche espressive.   Nell’epoc...LEGGI

Naturæ. La mostra fotografica di Paolo Gioli 0

All'interno del FotoGrafia Festival internazionale di Roma, lo Studio Orizzonte ospita - fino al 28 ottobre - la persona...

La mostra - a cura di Giacomo Daniele Fragapane e con la direzione artistica di Antonio Barrella - presenta un ciclo di 26 Polaroid in formato 50x60 ottenute con una grande camera ottica di fabbricazione artigianale, senza otturatore. Le immagini raffigurano una serie di nudi femminili ripresi frontalmente all’altezza del sesso. In ogni vulva è inserito un fiore. La superficie sensibile è trattata con diverse tecniche tipiche della produzione di Gioli (pressioni, sfregamenti, tagli, segnature l...LEGGI
ABOUT MONDO ROSA SHOKKING
.history .mission .chi siamo .contattaci .archivio storico

Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni