Alessandro Roma. Il sole mi costrinse ad abbandonare il giardino

Alla Brand New Gallery, la Natura vista e interpretata dall'artista, tra astrazione e finzione

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Primo ospite italiano della Brand New GalleryAlessandro Roma stupisce per le sue opere suggestive che in una Milano di cemento sanno ancora far respirare a pieni polmoni.

Con una personale dal titolo Il sole mi costrinse ad abbandonare il giardino, l’artista dedica a quest’ultimo creazioni sensazionali, costantemente in bilico tra realtà e finzione: luogo incantato, mistico, il giardino è da sempre uno dei grandi protagonisti della tradizione simbolica e, in quel frangente delicato in cui l’Umano e il Divino si incontrano, la Natura diventa l’unica mediatrice, garante di armonia paradisiaca.

Non per nulla il luogo per eccellenza della pace dei sensi è un giardino, quell’Eden biblico dove tutto era possibile, in cui il turbamento e il conflitto erano solo una proiezione lontana. E proprio in questa prospettiva, Alessandro Roma dà vita alle sue creazioni, indicando agli spettatori la via per una rigenerante pausa catartica.   
 
La rassegna, composta da grandi quadri e opere polimateriche, tra collages e vasi di terracotta, si snoda in un percorso che richiede tempo, per la comprensione e il totale coinvolgimento dei sensi; i soggetti sono luoghi a un primo sguardo indefiniti, ma che, se scrutati attentamente, prendono vita. Solo a quel punto l’osservatore cammina tra sentieri verdeggianti, respira l’atmosfera di boschi incolti e giardini fioriti.
 
Come nella più grande tradizione pittorica, basta pensare all’impressionista Claude Monet, che al giardino di Giverny - ultimo rifugio dell’artista -  dedicò la sua più tarda produzione artistica, anche in questo caso il giardino diventa un modello denso di sfaccettature, interessante per le sue molteplici declinazioni, un archetipo che si evolve, nell’interpretazione di Roma, tra figurazione e astrazione.  
 
L’artista, tra i più affermati del panorama italiano, ha di recente esposto al MART di Rovereto con la sua prima personale dal significativo titolo Humus. se per la Brand New Gallery, sempre alla ricerca di giovani talenti, è un fiore all’occhiello, è anche motivo di vanto e orgoglio per le sue origini milanesi. 


Alessandro Roma
"Il sole mi costrinse ad abbandonare il giardino"
Fino 24 maggio 201
Brand New Gallery, Milano
Tag:  Alessandro Roma, Brand New Gallery, via Farini 32, Milano, collages, giardino, MART, Rovereto, Monet

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni