Alla Galleria Sozzani, Woman in the Light

Il nudo femminile tra donna angelo e femme fatale. In esposizione fino al 15 luglio, sessanta scatti vintage del fotografo ceco František Drtikol

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Sessanta scatti d’ispirazione vintage alla Galleria Sozzani, per la mostra dedicata al lavoro di František Drtikol, fotografo ceco di fama internazionale, che raggiunse l’apice del successo tra i primi anni del Novecento e la metà degli Anni Trenta.
 
In mezzo alle sfumature seppiate della pellicola, uno sfondo neutro accoglie le figure femminili di Woman in the light, protagoniste della maggior parte dei lavori del fotografo: lo scenario è semplice, le forme pulite, lineari, onde e colonne, tracciati geometrici si protendono verso la figura centrale, senza disturbarne l’apparizione.  

Le luci opache e soffuse non bastano per offuscare la bellezza dei soggetti. Dalla geometria dello scenario l’attenzione si sposta sulle linee sinuose del corpo che danza al centro della scena: il nudo di una figura femminile, ossessione del fotografo, in tutta la sua bellezza, si mostra all’obiettivo, spogliata di qualsiasi accessorio.
 
Nella ricerca di Drtikol, il nudo femminile diventa lo spunto per due filoni che a volte di sfiorano e si sovrappongono, ispirazione lirica e ricerca drammatica si muovono nella presentazione della donna dai mille volti: santa e demonevergine e femme fatale, una visione composita che da secoli ispira e ossessiona l’arte in tutte le sue declinazioni.

Tra reminescenze letterarie e pittoriche, negli scatti di Drtikol si ritrovano la Beatrice di Dante e le figure Pre-Raffaellite, creature angeliche e salvifiche, ma allo stesso tempo, il nudo, lo sguardo intenso e le tinte corvine delle folte chiome ricordano anche le figure femminili di Gustav Klimt, icone languide simbolo di amore e morte, in un’atmosfera onirica più congeniale all’epoca dell’Art Nouveau.  
 
E proprio da Klimt – ma seguendo un archetipo di lunga tradizione, si pensi alle narrazioni di Gustave Flaubert e Oscar Wilde – eredita il motivo di Salomè, con una serie di scatti che, rispetto agli altri, danno risalto anche all’espressione del viso, evidenziandone il sorriso beffardo e crudele, in una forza espressiva tra Eros e Thanatos, lussuria e punizione.    

In esposizione sono presenti alcuni lavori della serie Vlna-Onda, ispirati alla correlazione tra l’armonia del corpo vivo e la materia inerte, ed è inoltre possibile intuire il percorso dell’ultima fase creativa di Drtikol, verso una soluzione compositiva differente che lo ha portato prima a creare figure femminili ideali e astratte, ricavate da cartone o legno, fino ad abbandonare la fotografia per dedicarsi esclusivamente alla pittura.


 
FRANTIŠEK DRTIKOL - Woman in The Light
in mostra fino al 15 luglio 2012
Corso Como 10 – Milano
Tag:  František Drtikol, Woman in the light, Galleria Carla Sozzani, fotografia, nudo femminile

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni