Amori Sfigati

Alla Galleria Il Vicolo di Milano l'artista illustratrice Chiara Rapaccini racconta con ironia in una mostra i grandi equivoci dell'amore a partire dalle sue vignette che si ispirano alla quotidianità di coppie non proprio fortunate...

di Carlotta Pistone

Pubblicato martedi, 10 febbraio 2015

Rating: 0.0 Voti: 0
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Giovedì 12 febbraio inaugura presso la sede milanese delle galleria Il Vicolo la mostra Amori Sfigati dell'artista Chiara Rapaccini, in arte RAP, insegnante di illustrazioni per bambini, che per l'occasione presenterà una ventina di opere tra sculture e acrilici su legno e su tela, con le quali racconta, in modo ironico e dissacrante, momenti di vita quotidiana descritti con un segno sintetico, deciso, ricco di humour, e dai colori accesi.

A dare il titolo all'espozione una serie di vignette sugli equivoci d'amore che ruotano attorno a temi quali gelosia, tradimento, infantilismo, possessività, maliconia, cattiveria, ossia i punti dolenti che in genere caratterizzano relazioni sentimentali tutt'altro che fortunate.

Dall’idea di Chiara Rapaccini cinque anni fa è stata creata una pagina Facebook "Amori sfigati" oggi seguitissima ed è nato anche un libro omonimo (edito da Franco Cosimo Panini) dal quale si partirà la sera dell'inaugurazione per intavolare una divertente chiacchierata sulle sfighe d'amore proprio in vista del giorno di San Valentino.
 

  

Amori Sfigati
mostra du Chiara Rapaccini - RAP
Galleria Il Vicolo 
Via Maroncelli 2, Milano
 
Inaugurazione: 12 febbraio, ore 18.00
In mostra fino al 14 marzo '15
Tag:  Amori sfigati, Chiara Rapaccini, RAP, galleria Il Vicolo, Milano, mostra, equivoci d'amore, vignette

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni