CIRIACA+ERRE al Padiglione Tibet, Venezia

L'artista italiana, attraverso una videoinstallazione, fa il punto sui diritti umani, in Tibet come nel nostro Paese. Dal 1°giugno al 7 settembre 2013

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Parallelamente alla 55° edizione della Biennale di Venezia, dal  1°giugno al 7 settembre 2013, l'artista  CIRIACA+ERRE sarà protagonista del Padiglione Tibet, creato  all'interno della Chiesa di Santa Marta.

L'iniziativa, curata da Ruggero Maggi - con il Patrocinio del Comune di Venezia, Assessorato alle Politiche giovanili Centro Pace -, ha come obbiettivo quello di proporre le opere di artisti cui è stato richiesto di sottolineare il senso di spiritualità dell'universo tibetano, per portare i visitatori a una maggiore conoscenza di questo popolo, minoranza etnica che rischia di perdere il proprio patrimonio culturale fondato sul concetto di non violenza.

A questo proposito, CIRIACA+ERRE esporrà la sua nuova opera, Epoché-Suspension of disbelief, che fa parte di un più ampio progetto intitolato Identità sospese. Il lavoro consiste in un video incentrato sulla tutela dei diritti umani, in cui flash danno vita a un racconto, tra immagini di giardini, corpi costretti, monaci tibetani e scorci di interviste. Uno sparo porta il fruitore in un labirinto di sensazioni scandite da voci che sussurrano, respiri e preghiere.

Questo video è stato girato all'interno del carcere di Bollate (MI): le persone intervistate sono infatti detenuti e agenti, mentre i monaci tibetani sono stati invitati a creare una mandala di sabbia per i carcerati stessi. Le due realtà infatti sono solo apparentemente molto distanti,  in Tibet i monaci muoiono "di carcere", mentre in Italia sono loro stessi a recarsi in carcere per realizzare e distruggere un mandala, simbolo della loro tradizione e rappresentazione dell'impermanenza: tutto passa e nulla è eterno, esiste solo il presente. Allo stesso tempo i carcerati fanno un percorso di autoconsapevolezza per raggiungere un nuovo equilibrio e dare un nuovo senso alle cose.

CIRIACA+ERRE pone, attraverso la sua opera, domanda se sia possibile immaginare il cambiamento sociale con un risveglio di coscienza, che non riguarda solo un paese, ma una dimensione umana in crescita.


CIRIACA+ERRE
Epoché-Suspension of disbilief

Venezia, Padiglione Tibet
Chiesa di Santa Marta - Spazioporto ex Chiesa Santa Marta
Dal 1° giugno al 7 settembre 2013
Orari: martedì-domenica dalle 10.00 alle 18.00 
Tag:  CIRIACA+ERRE, Epoché-Suspension of disbilief, Venezia, Padiglione Tibet, video, diritti umani, carcere di Bollate, monaci tibetani

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni