Down in Front

La galleria milanese Antonio Colombo Arte Contemporanea ospita dal 25 settembre il nuovo corpus di opere realizzate dall'artista americano Eric White

di Carlotta Pistone

Pubblicato lunedi, 15 settembre 2014

Rating: 0.0 Voti: 0
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Giovedì 25 settembre inaugura alla galleria milanese Antonio Colombo Arte Contemporanea (in Brera) la mostra Down in Front, il più recente corpus di lavori di Eric White.

Nell'espandere la sua serie dedicata alle automobili, White assume una nuova prospettiva: guarda fuori invece di rivolgersi all'interno. Il punto di vista dei quadri è infatti dal sedile posteriore di una macchina e le opere mostrano un certo elemento di voyeurismo che fa sentire chi osserva queste immagini come una specie di terzo incomodo. Inoltre è evidente la nostalgia per i bei tempi andati del midwest americano degli anni settanta e non manca un accenno alla nostra dipendenza dall'intrattenimento e al potere che hanno i media di controllare e di distrarre.

Infine White pone in contrasto l'ottimismo della metà del ventesimo secolo con l'attuale pessimismo dei 99%, e riflette sul fallimento della città dei motori, Detroit - fatiscente metropoli vicino alla quale è cresciuto -, come la premonizione del tramonto di un impero, indirizzando le preoccupazioni di una società dipendente da risorse sempre più in calo che sta diventando, figurativamente e letteralmente, paralizzata in un inesorabile stato di immobilità.

In Little Circus, spazio interno alla galleria dedicato a progetti speciali, sarà presente 1/3-Scale Retrospective, un'installazione in process di lavori precedenti di White, riprodotti ad un terzo delle loro dimensioni originali da pittori cinesi.


Antonio Colombo Arte Contemporanea
Via Solferino 44, Milano (Brera)
DOWN IN FRONT
25 settembre - 8 novembre 2014
Inaugurazione: 25 settembre, ore 18.30
Orari: da martedì a sabato, dalle 15.00 alle 19.00 
Tag:  Antonio Colombo Arte Contemporanea, Down in front, Eric White, serie delle automobili, voyeurismo, Detroit, installazione in process

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni